A- A+
Politica

DARIO NARDELLA AD AFFARI

@AlbertoMaggi74

"I resoconti dei giornali sono estremamente gravi e seri e vanno valutati con grande attenzione. E' giusto ascoltarla in Parlamento prima di assumere decisioni, ma sta alla ministra decidere l'opportunità di eventuali dimissioni". Con queste parole il deputato del Pd Dario Nardella, molto vicino al segretario Renzi, commenta con Affaritaliani.it il caso De Girolamo. Nardella aggiunge: "L'idea del rimpasto è sbagliata come concetto. Renzi ha più volte ribadito che ci non interessano le poltrone dei ministri ma un cambio di passo del governo. E' una valutazione che spetta al premier in base agli obiettivi del 2014". E infine la polemica sul ministro dell'Economia: "Confermo la mia riflessione come valutazione generale, ovvero che alla guida di un dicastero così importante sia meglio un politico e non un tecnico. Ma tutto ciò non a niente a che vedere con la questione specifica della richieste di dimissioni o di sostituzione del ministro Saccomanni".

"Chi sbaglia paga, sempre, ma chi sbaglia lo decide la magistratura". A dirlo e' il presidente della commissione Bilancio della Camera, Francesco Boccia, in merito alla richiesta delle dimissioni per sua moglie, il ministro delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamo, per la vicenda legata a una indagine sull'Asl di Benevento. "Chi sbaglia paga nella vita, sempre. E io appartengo a quella scuola antica, molto rigorosa con tutti, con chi e' accanto e con chi e' di fronte, ma chi sbaglia lo faccio decidere alla magistratura, non lo decido io", sottolinea a margine di un'iniziativa della Cisl a Napoli. Parlando quindi dell'etica della responsabilita', Boccia invita "tutti nel nostro mondo a fare un'esame serio di coscienza, perche' su quello mi piacerebbe aprire un dibattito molto profondo".

"Comprendo chi chiede le dimissioni, ci sara' un dibattito e il ministro si difendera' da sola, e' in grado di farlo". Cosi' il deputato del Pd e presidente della commissione Bilancio, Francesco Boccia, sulla vicenda che riguarda sua moglie, Nunzia De Girolamo, ministro delle Politiche agricole. Parlando con i cronisti a Napoli, a margine del Forum delle persone e delle associazioni di ispirazione cattolica, Boccia dice di capire chi chiede le dimissioni. "Hanno il loro diritto, perche' questa e' la politica e queste sono le sue regole. Li comprendo - aggiunge - e' successo molte altre volte, ci sara' un dibattito e il ministro si difendera' da sola, e' in grado di farlo".

"Comprendo chi chiede le dimissioni, ci sara' un dibattito e il ministro si difendera' da sola, e' in grado di farlo". Cosi' il deputato del Pd e presidente della commissione Bilancio, Francesco Boccia, sulla vicenda che riguarda sua moglie, Nunzia De Girolamo, ministro delle Politiche agricole. Parlando con i cronisti a Napoli, a margine del Forum delle persone e delle associazioni di ispirazione cattolica, Boccia dice di capire chi chiede le dimissioni. "Hanno il loro diritto, perche' questa e' la politica e queste sono le sue regole. Li comprendo - aggiunge - e' successo molte altre volte, ci sara' un dibattito e il ministro si difendera' da sola, e' in grado di farlo".


Nel Pd cresce la richiesta di dimissioni della De Girolamo

Sandro Gozi, deputato del Pd, si e' detto favorevole alle dimissioni del ministro Nunzia De Girolamo. "Ho il dovere di giudicare in base agli atti parlamentari e non in base a quanto letto sui giornali, pero' quello che ho letto su Nunzia De Girolamo mi sembra molto grave", ha detto ad Agora', "ora vediamo cosa ci dice in Parlamento, io personalmente credo che sia messa in una condizione molto difficile e credo che dovrebbe andarsene".

"Anche alla Cancellieri chiedemmo prima di venire a riferire in Parlamento poi in base a quello che disse, ci facemmo un'opinione. Anche stavolta ascolteremo cosa il Ministro ha da dire poi faremo le nostre valutazioni". Lo dice Paolo Gentiloni, deputato Pd in una intervista alla Stampa riferendosi in questo caso a Nunzia De Girolamo. "Vorrei distinguere due piani. Il primo - ha spiegato - e' quello giudiziario: credo che i Pd debba avere una posizione di assoluto garantismo perche' non tocca alla politica emettere sentenze, a maggior ragione in un caso come questo in cui il ministro risulta indagato. Poi pero' c'e' il piano politico" ed e' corretto che "la De Girolamo venga in Parlamento a chiarire". Quindi, spiega Gentiloni, "a questo stato dell'arte tutte le decisioni sono possibili inclusa la richiesta di dimissioni. Ma sarebbe prematuro farlo prima di sentire i suoi chiarimenti".

 

Tags:
nardella
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Diletta Leotta e Can Yaman: conduttrice Dazn in Turchia. E la mamma di lui...

Diletta Leotta e Can Yaman: conduttrice Dazn in Turchia. E la mamma di lui...


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.