A- A+
Politica
Giovanardi (Ncd): "Silvio e Alfano insieme. Nascerà il PPE italiano"


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Un anno dopo Berlusconi sposa le nostre tesi che ci hanno portato a dar vita al Nuovo Centrodestra. Allora si rimngiò le larghe intese e voleva far cadere il governo per le sue vicende giudiziarie. Oggi dice ai suoi che avevano ragione noi e loro votano la riforma elettorale". Il senatore dell'Ncd Carlo Giovanardi, intervistato da Affaritaliani.it, analizza il riavvicinamento tra l'ex Cavaliere e Alfano e parla delle prospettive del Centrodestra. "Il nuovo assetto della coalizione è la seconda ragione che poprtò alla divisione. Berlusconi deve capire che non può esistere lui solo come capo. Il partito unico Forza Italia o Ncd non esiste - spiega Giovanardi - ma io parlato personalmente con Berlusconi qualche giorno fa e lui è d'accordo sul fatto che dobbiamo superare le divisioni e costruire in Italia una forza collegata al Partito Popolare Europeo, come la Cdu in Germania o l'Ump in Francia. Una forza non collegata strettamente a una persona. Berlusconi ha 80 anni ed è importante, ma il problema è di prospettiva. Questa forza sarà aperta a tutti quelli che si riconoscono nel PPE, come Forza Italia, noi e Casini". E la Lega di Salvini? "Può essere una nostra alleata, come avviene in molte regioni. Dal 1994 ad oggi quando il Centrodestra si è presentato diviso alle elezioni ha sempre perso. La complicanza grave è che Berlusconi ha accettato il premio di maggioranza alla lista e non alla coalizione nell'Italicum. Un disastro strategico, per questo ho votato contro. Salvini potrebbe allearsi a un soggetto che fa riferimento al PPE ma non accetterà mai di fare una lista unica. Questo è il problema".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconincdalfano
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.