A- A+
Politica

Un dubbio, dopo la mega-esternazione di don Angelino Alfano, sul Corriere della Sera. Quando lo statista agrigentino si augura che il Consiglio nazionale del Pdl dovrà essere una festa, auspica un "embrassons nous" e un "volemose bene" tra governativi e lealisti, tra colombe e falchi e pitonesse?

E, scusi, don Angelino, per festeggiare cosa, dal momento che Epifani, Grillo e Vendola stanno per consegnare Silvio alle amorevoli cure di toghe obiettive e serene come Woodcock, Bruti-Liberati, i successori di Ingroia a Palermo?
Oppure, Alfano ha voluto annunciare che le sue truppe "faranno la festa" a Fitto, Verdini, Bondi e Danielona Santanchè?
Dirimente resta la questione del governo: restare o dimettersi, aprendo la crisi.

Difficilmente, i lealisti si accontenteranno della lieve bacchettata, affibbiata dal segretario del Pdl a Enrico Letta ("il premier non deve interessarsi delle dinamiche al nostro interno").

Più convincente ci sembra questa asserzione del ministro siciliano: "Berlusconi ha subito una grave ingiustizia ma è un uomo di Stato!". E, da statista, Silvio si comportò ad ottobre, salvando l'esecutivo.

Da allora, tuttavia, nè Letta nè tantomeno i dirigenti del Pd hanno dato un pur piccolo segnale utile a fermare, o almeno a posporre, la sentenza sull'espulsione del capo di FI dal Parlamento.

A  questo punto, come avrebbe detto Pietro Nenni, ciascuno faccia quel che deve. E accada quel che può !

Pietro Mancini
 

Tags:
falchicolombepdl

i più visti

casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.