A- A+
Politica

La politica è fatta anche di segnali. Francesco Nitto Palma, neo presidente della commissione giustizia al Senato (con voto travagliato, scheda bianca del Pd e appoggio di Scelta Civica) ha fatto la sua prima scelta: il suo esordio in veste ufficiale è avvenuto con una vistia in carcere a Nicola Cosentino. "Ho ritenuto opportuno fare una visita al carcere di Secondigliano e l'ho incontrato, dieci minuti e me ne sono andato via", afferma in un'intervista a Radio 24. «Nella brevità dell'incontro - continua - ho visto una persona evidentemente provata da una situazione a cui non è abituato, ma sereno, pronto al giudizio della magistratura».

"Sono convinto che gli elementi a suo carico non siano sufficienti per una condanna. Lo so perchè ho letto le carte e sono un magistrato. Ma ora la sorte di Cosentino è nelle mani dei suoi giudici. E i giudici decideranno come meglio riterranno. "Mi permetto però di dire che nei provvedimenti nei quali non si è revocata la misura cautelare vi sono state delle valutazioni di carattere politico, e di carattere generale sul mio partito che io ho fortemente stigmatizzato sulla stampa senza che nessuno abbia osato smentirmi o obiettare qualcosa". Poi aggiunge: "Avevo sostenuto la ricandidatura di Cosentino ma se in questo Paese non è possibile esprimere serenamente o liberamente un'opinione credo che probabilmente forse è opportuno andarsene".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
nitto palmacosentinogiustizia
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.