A- A+
Palazzi & potere
Confindustria fa a pezzi il Governo: soldi spesi male e niente crescita

Cento miliardi spesi male senza sciogliere quei nodi che bloccano la crescita dell'economia italiana. E, confronti con le parti sociali che si sono rivelati "inutili" come gli Stati Generali. E' duro il nuovo attacco al governo che arriva dal presidente di Confindustria, Carlo Bonomi. "Se pur vero che nessuno era preparato a gestire gli effetti di una pandemia di questa natura è altrettanto vero - scrive Bonomi in una lettera ai presidenti delle Associazioni confederate - che tutti i provvedimenti messi in campo in questi mesi, che hanno impegnato risorse ingenti per circa 100 miliardi di euro, non hanno sciolto alcun nodo che imbriglia la crescita del nostro Paese". Per il leader di Confindustria, oggi, "il governo ha il dovere di avanzare proposte concrete".

Loading...
Commenti
    Tags:
    governobonomisoldieconomiacrescita
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mirafiori, il più grande complesso di FCA nel mondo

    Mirafiori, il più grande complesso di FCA nel mondo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.