A- A+
Palazzi & potere
Eataly, quanto è Fico Santi Palazzolo. Esempio di legalità: parla Anzaldi

A rappresentare le aziende siciliane a Fico Eataly World, il più grande parco agroalimentare del mondo in apertura in questi giorni a Bologna, sarà la Pasticceria Palazzolo di Cinisi. “Inonderemo il mondo della bontà dei nostri cannoli perché noi siamo sempre più convinti che con la dolcezza si ottiene tutto“, ha promesso il titolare, Santi Palazzolo.

Ma la sua storia è l’esempio che, purtroppo, prima che dalla dolcezza la via per ottenere il successo imprenditoriale passa dal rispetto della legalità.  Oggi, Santi Palazzolo, erede della tradizione familiare iniziata quasi 100 anni fa a Cinisi, la cittadina di Peppino Impastato e dei Cento passi, guida un ristorante con servizio catering, vende confezioni proprie di torroni, biscotti, creme di pistacchio, marmellate, biscotti, torroni, ha aperto una gelateria sulla rambla di Barcellona e una tavola calda a Rouen.

Ma la traiettoria che ha portato la pasticceria da un piccolo paese della Sicilia alla ribalta mondiale, non è stata così semplice come si potrebbe immaginare. Nel 2015 Santi  Palazzolo è stato al centro, come vittima, di un brutto episodio di cronaca. Roberto Helg, vicepresidente dell’aeroporto di Palermo, gli chiese una mazzetta di 100 mila euro. Era la condizione per poter continuare ad avere uno spazio di vendita all’interno della struttura. Santi non ha accettato di piegarsi, si è ribellato, ha denunciato Helg e l’ha fatto arrestare. 

La morale è semplice. Finché l’economia è soffocata dai tentacoli dell’illegalità e della criminalità può, forse, sopravvivere ma mai spiccare davvero il volo. E’ solo rimuovendo il peso opprimente del malaffare che la qualità e l’impegno imprenditoriali possono essere premiati dal mercato.

Come ha scritto Michele Serra in una delle sue Amache, la Sicilia "senza la mafia sarebbe un posto dove si può commerciare, fare impresa e fare agricoltura senza lo strozzo parassitario delle varie cosche", "un paese moderno in cui conta chi sei e non di chi sei compare". Ha dunque ragione Cantone quando dice che senza legalità non può esserci crescita. Sarebbe giusto, anzi doveroso. Oggi non possiamo competere con l’economia globale senza magistratura e forze ordine che aiuti o a estirpare la voce “pizzo”.  Ed è per questo che, oltre a gustare ovunque i suoi cannoli di eccellenza, sarebbe bello conoscere anche la storia che li ha portati così in alto. La storia di Santi Palazzolo.

Tags:
fico eataly worldoscar farinettisanti palazzolomichele anzaldilegalitàbolognasiciliapasticceria
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Arriva la nuova Fiat Panda: più eco, più tecnologica e più divertente

Arriva la nuova Fiat Panda: più eco, più tecnologica e più divertente


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.