A- A+
Palazzi & potere
Governo, la collaborazione tra Conte e Berlusconi è saltata

Povero Silvio Berlusconi. Non ditegli che dalle parti di palazzo Chigi (cioè Conte) e da quelle dei partiti che ne sostengono la maggioranza non si ha nessuna intenzione di arrivare a intese parlamentari "concrete" con Forza Italia in materia di bilancio. Al massimo, rivela l'informatissimo Italia Oggi, ci sarà qualche emendamento condiviso, spiegano i soliti bene informati, caustici come non mai nel commentare le ultime vicende del leader di Forza Italia. Ma qualche rimpianto c'è, anche se si dà per finita la linea dell'appeasement: “Abbiamo sprecato una grandissima occasione. Si sarebbe spaccato il centro destra. E dal quel momento sarebbe stata un’altra storia”, spiega un autorevole deputato Dem. Di questo mancato accordo dal Nazareno accusano ovviamente i 5Stelle, che ormai sono in un congresso permanente e quindi introiettati nell’essere più duri e puri che mai. Ma le accuse arrivano anche a Conte, con il premier che per molti piddini sarebbe ben contento che non si sia concretizzato nessun rapporto parlamentare più stringente con Forza Italia. "Conte vede qualsiasi cambiamento, anche il più piccolo, come un pericolo per la sua poltrona. Sbaglia, perché certi movimenti dovrebbe guidarli lui. A forza di svicolare e basta, c’è il rischio di inciampare", spiega un Pd di lungo corso. Insomma, contento Conte che salva la poltrona (cadere dalla padella della collaborazione alle brace delle larghe intese è un attimo) ma contento anche Salvini che "salva" il centrodestra da una probabilissima spaccatura. In poche parole, anche stavolta l'ha avuta vinta l'astutissimo Conte anche se ci si chiede fino a quando. Da gennaio, infatti, dopo l'approvazione della legge di bilancio si teme il "tana libera tutta" e più di qualcuno comincia già a parlare di crisi: "Appena usciremo dall'emergenza Covid ne vedremo delle belle", spiegano fonti di maggioranza. "A quel punto nessuno potrà impedirci di dire quello che veramente pensiamo sui tanti dossier aperti e ci sarà la vera resa dei conti". Avete preparato i popcorn? Intanto chi potrebbe presto festeggiare è Carlo Calenda: Zingaretti non ne voleva sapere di ritrovarselo sindaco di Roma ma forse sarà costretto a fare buon viso a cattivo gioco: "Se la Raggi non molla non ci resta che fare l'intesa con lui" spiegano dal Nazareno. D'altra parte i vari Sassoli e Gualtieri hanno ben altre ambizioni che fare il sindaco di Roma. Dunque, non resta che aspettare. E magari ripiegare su Calenda.

Loading...
Commenti
    Tags:
    governolegasalviniconteberlusconibilancio
    Loading...
    in evidenza
    I "voltagabbana" della politica? Li spiega la commedia del cinema

    Politicamente scorretto

    I "voltagabbana" della politica?
    Li spiega la commedia del cinema

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5, Dayane Mello: che siluri contro Tommaso Zorzi

    Grande Fratello Vip 5, Dayane Mello: che siluri contro Tommaso Zorzi


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda

    Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.