A- A+
Palazzi & potere
Silvio diventa comunista! "Reddito minimo per tutti"

Tutto si può dire di Berlusconi, tranne che non sapesse dove cercare i voti. Fiutava la rivolta fiscale, e subito proponeva meno tasse per tutti. Gli raccontavano degli anziani in crisi, e dal cilindro estraeva l' aumento delle pensioni. Aveva perfino allettato i proprietari di cani e gatti, che sono milioni. Adesso il Cav scrive la Stampa, ha scoperto che il nuovo giacimento elettorale saranno i poveri. Statistiche alla mano (gliele sforna quasi tutte la sondaggista Alessandra Ghisleri), gli italiani in difficoltà sfiorano i 14 milioni. Una volta votavano a sinistra, ma stanno perdendo fiducia e a riportarli all' ovile - così ragiona il Cav - non basteranno i 1700 milioni stanziati dal governo Renzi: si butteranno con Grillo o con il diretto concorrente Salvini.
Ecco perché l' ex premier si è convertito a un' idea che in altri tempi avrebbe bollato come «comunista»: il reddito minimo garantito. Cioè uno standard al di sotto del quale lo Stato metterà riparo. Come funziona in fondo nel resto d' Europa, eccezion fatta per la Grecia.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconireddito minimo
in evidenza
Fine dell'Ue, terremoti, siccità... Nostradamus, le profezie 2022

Che cosa accadrà il prossimo anno

Fine dell'Ue, terremoti, siccità...
Nostradamus, le profezie 2022

i più visti
in vetrina
Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


casa, immobiliare
motori
Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia

Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.