A- A+
Palazzi & potere
Uva (Figc) risponde a Bindi (Antimafia) per ammaliare la Juve

Michele Uva (DG FIGC), dopo i tempi della Lazio di Sergio Cragnotti, di cui è' stato fino all'ultimo Direttore Generale, si è rilanciato alla grande. Superato sei anni fa da Andrea Abodi (ex n.1 della B) per il vertice della caffetteria ha trovato un posto al centro studi FIGC sotto l'egida di Giancarlo Abete. Li ha ricostruito la sua carriera passando anche per una direzione generale al CONI prima di tornare in FIGC sempre con la carica di DG ma nel nuovo governo Tavecchio.

Adesso si lancia a candidato per l'Esecutivo UEFA. Otto posti per 13 nominations. Ce la dovrebbe fare ma per stare più tranquillo meglio essere amici della Vecchia Signora che in ambito UEFA conta sempre. Anche perché come molti addetti ai lavori sottolineano che senso ha avuto attaccare la Bindi sul caso delle infiltrazioni 'ndranghetiste a Torino? Meglio sarebbe stato starsi zitti e aspettare il corso dell'inchiesta. E invece in quella difesa da dirigente FIGC molti ci hanno visto un voler aiutare la Juve (tra l'altro non indagata) in un momento di sicuro imbarazzo per le intercettazioni che sono state pubblicate sulla stampa italiane.

Tags:
michele uvajuventusbindiuefafigc
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.