A- A+
Politica
Riforma del lavoro, ok della Commissione Senato. Ma il Pd si spacca

La Commissione Lavoro del Senato ha approvato la delega lavoro. Il Jobs Act approderà martedì in aula. 'Mi auguro che entro novembre la legge delega sul lavoro sia consegnata al Governo'': lo ha detto il presidente della Commissione Maurizio Sacconi

Il Pd si spacca - I sindacati non escludono lo sciopero. La riforma del mercato del lavoro (sono già in fase di elaborazione i decreti attuativi) su cui il governo guidato dal premier Matteo Renzi sta accelerando (completando l'azione dell'esecutivo Monti) è un terreno di scontro che in casa dem scatena divisioni profonde e di 'principio'. A intervenire, all'indomani di una giornata convulsa che sulla questione ha registrato polemiche e prese di posizione, è l'ex segretario del Pd, Pier Luigi Bersani (dentro al partito oggi la minoranza): "E' assolutamente indispensabile - ha detto in Transatlantico, mentre il parlamento è riunito in seduta comune per votare Consulta e Csm - che il governo dica al Parlamento cosa intende fare nel decreto delegato sul lavoro, perché si parla di cose serie".

 

E poi: "Io mi ritengo una persona di sinistra liberale, penso che ci sia assolutamente la necessità di modernizzare le regole del lavoro dal lato dei contratti e dei servizi. Ma leggo oggi sui giornali, come attribuite al governo, delle intenzioni ai miei occhi surreali. In alcuni casi si descrive un'italia come vista da Marte".

"E' ora di poter discutere con precisione cosa intendiamo quando diciamo che bisogna superare il dualismo e l'apartheid nel mercato del lavoro, quando diciamo che bisogna estendere le tutele universalistiche, quando diciamo che bisogna tenere, nella crisi, in equilibrio i rapporti di forza tra capitale e lavoro. Quando diciamo queste che sono cose basiche per un paese", aggiunge l'ex segretario del Pd.

Sottolinea ancora: "Io vorrei ricordare che in tutta Europa, in Inghilterra, in Francia, in Germania, esiste, ancorché non obbligatoria, la reintegra. Quindi non ci raccontassero cose che non esistono". Ma - è la domanda che gli viene posta - il governo deve smentire l'intenzione di voler abolire l'articolo 18 per decreto? "Deve chiarire quali sono i contenuti precisi, perché l'emendamento che è stato presentato, sulla carta, lascia aperta qualsiasi interpretazione. Leggo oggi sui giornali come attribuite al governo delle interpretazioni che secondo me vanno chiarite. L'abolizione della reintegra è uno degli aspetti, non è il solo".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pdlavoro
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Nuova Dacia Jogger, la familiare sette posti

Nuova Dacia Jogger, la familiare sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.