A- A+
Politica

 

 

gianni pittella (2)

di Fabio Massa

 

Gianni Pittella, candidato al congresso del Pd, in un'intervista ad Affaritaliani.it rilancia la propria candidatura: "Stanno tutti con Renzi? A me non importa, io resto in campo. Le ragioni che mi spingono non vengono meno. Io non ho necessità di lucrare posti e candidature, quindi la mia è una battaglia culturale. Bersani spompo alle elezioni? Non lo so, di certo ha sbagliato campagna elettorale. Doveva puntare su Europa e Mezzogiorno". Infine, sulla data del congresso: "Sono d'accordo con Renzi, deve essere fatto come previsto. E i congressi locali e quello nazionale devono essere uniti". L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Onorevole, andiamo al punto: si parla già di congresso finito dopo l'endorsement di Franceschini. La sua candidatura resta in campo?
Ma certo che sì. Io sono stato tra i primi a sollecitare Renzi a candidarsi, perché ritengo che sia una grande ricchezza per il Partito Democratico e per il Paese. Ma penso che le ragioni che hanno dato vita alla mia candidatura sono ancora in campo e attualissime. E meritano di stare nel dibattito e nel confronto con Renzi e gli altri candidati.

Quali sono?
Prima di tutto, una scelta chiara per cambiare l'Europa delle politiche economiche di rigore, l'Europa del patto di stabilità, della tecnocrazia e della finanza. Vorrei una campagna del Partito Democratico come prioritaria su questi temi. Vorrei che il Pd decidesse una volta per tutte di collocarsi nella famiglia del Partito Socialista Europeo.

La provoco: non è che si candida per ottenere un posto?
No, assolutamente. Io non ho necessità di creare postazioni finte per lucrare posti e candidature. Io voglio fare una battaglia politica per affermare nel Pd alcune questioni che per me sono essenziali e dalle quali è dipesa la sconfitta del Pd alle elezioni. La mia non è una posizione tattica ma politica. Assolutamente politica e culturale.

Torniamo a due temi del suo programma.
Il primo l'ho detto, è sull'Europa. Il secondo è quello del Mezzogiorno. Vorrei che fosse declinato con chiarezza. Le battaglie elettorali si vincono e si perdono al sud. E noi al sud non abbiamo detto che cosa deve fare il Mezzogiorno nel quadro di un'Italia unita. Io ho delle idee precise: bisogna fare delle zone economicamente speciali, come in Polonia. Tax free e senza burocrazia. E poi è una vergogna nazionale che l'alta velocità si fermi a Salerno. Infine, bisogna puntare sulla lotta alla criminalità e alla microcriminalità.

La pensa come Renzi su Bersani: è arrivato spompato alle elezioni?
Più che spompato, ha sbagliato la campagna elettorale. Non siamo stati in grado di fronteggiare Grillo e Berlusconi. Non siamo stati in grado di far giungere un messaggio di cambiamento ai nostri elettori.

Renzi insiste sulla data del congresso.
Sono d'accordo con lui sul fatto che bisogna assolutamente fare il congresso nelle date previste. E sono convinto che con l'ingresso di Renzi tutto questo discorso ozioso e stantio sulle regole e sulle date fatto per scoraggiare Renzi debba essere messo in soffitto. Tra di noi deve primeggiare la discussione sui temi reali.

I congressi come si dovranno svolgere? Prima il nazionale e poi i locali o viceversa?
Secondo me bisognerebbe fare tutto insieme. Non ha senso fare prima i congressi locali e poi quello nazionale. Devono essere collegati.

@FabioAMassa

Tags:
pittella

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.