A- A+
Politica
Quirinale/ Gasparri (Fi): "Amato? Sì, anche se non è 'amato'..."


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Prodi? No, per carità!". "Amato? Sì, anche se so benissimo che non è amato dall'opinione pubblica". "Padoan? Chi?". "Visco? Chi? Con tutto quello che guadagna alla Bana d'Italia ci rimetterebbe il poverino...". "Un politico del Pd? Sarebbe una scelta sbagliata". "Grasso? Aspetta di essere l'estrema soluzione se tutto si incarta". Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia, intervistato da Affaritaliani.it, parla a tutto campo dell'imminente elezione del Capo dello Stato.

Il nome del nuovo presidente della Repubblica uscirà dal Patto del Nazareno?
"MI auguro che esca da questa politica che abbiamo fatto, perché abbiamo sacrificato molto a un processo riformatore e quindi sarebbe singolare che Renzi non tenesse conto di questo quadro politico. Per rispondere alla sua domanda, mi auguro di sì".

Romano Prodi è votabile da Forza Italia?
"No, per carità!".

Giuliano Amato?
"Sì, potrebbe rientrare in questa ottica".

Però non è molto amato, mi scusi il gioco di parole, dall'opinione pubblico per quello che accadde all'inizio degli '90...
"Ehhh lo so. Eh lo so. Lo so bene. E' più adatto a un ruolo istituzionale che non a un ruolo istituzionale che non a un consenso popolare. Questo lo so benissimo".

Un politico del Pd andrebbe bene?
"Sarebbe una scelta sbagliata. Non escludo che finisca così, ma sarebbe una scelta che non rientra in quello spirito di condivisione e di responsabilità sul piano delle regole, delle riforme e delle istituzioni".

Fassino, Veltroni e Bersani. Chi preferisce tra questi tre nomi?
"Uno non del Pd. Nessuno di questi tre".

E il ministro dell'Economia Padoan?
"Chi?".

Il ministro Padoan?
"Chi? La risposta è: chi?".

No anche alla Finocchiaro essendo del Pd?
"Io ho dei rapporti cortesi con la Finocchiaro. Ma sono dell'avviso che non si debba scegliere all'interno del Pd. Questo a prescindere dai rapporti, dal rispetto, dalla stima. Però sarebbe un errore un candidato del Pd".

Ignazio Visco?
"Chi? Con tutto quello che guadagna ci rimetterebbe il poverino. Solo la Banca d'Italia non si è ridotta lo stipendio".

E il presidente del Senato Piero Grasso?
"Lui aspetta di essere l'estrema soluzione se tutto si incarta. Ma tutti dicono che vogliono un politico e quindi sarebbe in contraddizione con questa indicazione".

Ma secondo lei, da politico esperto, chi è in pole position?
"Mi dicono Padoan in questo momento. Io non ho votato manco Ciampi e a votare Padoan non ci penso proprio. Lo dico pubblicamente, non lo voterei mai".
 

Tags:
gasparri

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.