A- A+
Politica
Regionali, tensioni nell'M5S per l'Emilia

Tensioni in casa 5 stelle sulle candidature per le regionali in Emilia Romagna. Secondo quanto viene riferito, a scatenare il malumore e' stata l'esclusione dalle candidature - considerata immotivata - di Andrea De Franceschi, capogruppo M5S alla Regione in Emilia Romagna. De Franceschi era finito sui giornali per il coinvolgimento nelle indagini 'spese pazze' ma in realta', secondo quanto si apprende, il diretto interessato avrebbe assicurato ai suoi colleghi e direttamente a Grillo e Casaleggio, di non essere iscritto nel registro degli indagati e di non aver ricevuto alcun avviso di garanzia. Ma questo non e' bastato per farlo ammettere in lista come candidato, pur essendo solo al primo mandato. Proprio oggi sul blog di Grillo, e' partita la consultazione on line dei candidati in vista delle elezioni di novembre sia in Emilia Romagna sia in Calabria; consultazioni aperte agli iscritti al portale di M5S abilitati al voto e residenti nelle due regioni.

La senatrice 5 stelle Bulgarelli che ieri ha messo sotto accusa il Movimento in un lungo post pubblicato su Fb, oggi torna all'attacco mettendo in evidenza che due candidati in Emilia Romagna sono giornalisti - categoria sempre piu' nel mirino di Grillo - e uno anche ex Idv: "Pattacini (giornalista tv e radio a livello locale e ex candidato Idv) e' stato ammesso nonostante una delle norme che regola la consultazione vieti di partecipare a chi e' stato "candidato in una lista contro il Movimento 5 Stelle". In lista a Bologna anche Caterina Giusberti, giornalista di Repubblica" informa la Bulgarelli. - Nel corso del weekend scorso, l'escluso De Franceschi ha incontrato il deputato M5S Walter Rizzetto e il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e, secondo quanto viene riferito, avrebbe detto di non essere sorpreso dall'esclusione avendo gia' cercato una risposta dai 'leader' del Movimento e avendo ricevuto invece il benservito da Casaleggio senza alcuna spiegazione. De Franceschi, sempre secondo quanto si apprende, avrebbe detto di voler chiudere la sua esperienza con il Movimento 5 stelle. Ma chi c'e' dietro tutto questo? Secondo alcuni 'ben informati' del Movimento, ci sarebbe Max Bugani, il consigliere comunale 5 stelle di Bologna che nei mesi scorsi aveva firmato sul blog di Grillo un durissimo post contro Pizzarotti, gia' piu' volte a rischio espulsione a causa della battaglia persa sul famoso inceneritore. Ora proprio il sindaco di Parma, secondo quanto viene riferito, starebbe meditando una contromossa per non lasciar cadere nel vuoto l'esclusione di De Franceschi dalle prossime regionali. E anche molti deputati M5S, alcuni tra i dissidenti e molti di quelli eletti in Emilia Romagna, sarebbero pronti alle barricate. Intanto, Pizzarotti proprio oggi in un'intervista al quotidiano 'Europa' ha lanciato un monito molto chiaro: "Io con Grillo e Casaleggio non ho mai avuto problemi - spiega - semmai sono loro che ne hanno avuti con me. Ora, dopo le Europee, spero che abbiano capito e che la smettano di dare retta ai tanti cattivi consiglieri di cui si circondano". Il sindaco di Parma, cosi' racconta chi ha parlato con lui, non e' cosi' certo di andare al Circo massimo a Roma dal 10 al 12 ottobre per la festa dei 5 stelle. E anche molti dei dissidenti sembrano intenzionati a disertare la tre giorni romana.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
regionalim5sgrilloemiliade franceschi
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.