@Tommaso5mani

berlusconi forzaitalia@Tommaso5mani

berlusconi forzaitalia@Tommaso5mani

berlusconi forzaitalia
A- A+
Politica

Di Tommaso Cinquemani
 twitter@Tommaso5mani

berlusconi forzaitalia

"Una corsa mozzafiato di immagini, dal 1994 ad oggi, che raccontano l'epopea politica di Silvio Berlusconi". Francesco Giro è il regista scelto dal Cavaliere per confezionare il film sui suoi vent'anni di politica. Intervistato da Affaritaliani.it Giro spiega: "Abbiamo completato il docu-film in fretta in seguito alla decisione della Cassazione di fissare al 30 luglio la sentenza". Nell'opera ci sono molte parti inedite, come i filmati del '94, in cui si vede un Berlusconi "esitante, anche sotto il profilo fisico. Che fatica nella scelta di impegnarsi in politica". Dopo vent'anni di berlusconismo Giro è scettico sulla possibilità che il Pdl cammini da solo: "Non vedo una classe dirigente valida. I politici che vediamo in tv sono lo scarto".
 

Senatore Giro, lei è il 'regista' del film sul ventennio di Silvio Berlusconi, 'Il fiume della libertà'. Quali sono i contenuti di questo lungometraggio?
"E' un racconto per immagini di vent'anni di vita politica di Silvio Berlusconi. Ma vi prego, non parlate di ventennio".

Perché?
"Il termine Ventennio dà l'idea di un periodo  ininterrotto di governo. Berlusconi invece ha fatto anche opposizione, e l'ha fatta fieramente".

Va bene, niente ventennio. Diciamo ventennale?
"Meglio. Ci avviciniamo ad una scadenza importante, quella del ventennale della discesa in campo di Silvio Berlusconi. Abbiamo pensato di fare un filmato sull'impegno istituzionale, politico e anche culturale del Presidente. All'inizio pensavamo ad un docu-film da presentare a ottobre-novembre. Poi abbiamo accelerato i tempi e in 60 giorni abbiamo finito tutto".

C'entra qualcosa la decisione della Cassazione di anticipare la sentenza del processo Mediaset al 30 luglio?
"Lo abbiamo completato così in fretta, non lo nascondo, in seguito alla decisione della Cassazione di accorciare i tempi. E' comunque venuto un ottimo lavoro. Una corsa mozzafiato di immagini dal 1994 ad oggi, che racconta secondo un criterio cronologico e logico la vita politica di Silvio Berlusconi".

Il filmato verrà trasmesso sulle reti Mediaset dopo una eventuale condanna della Cassazione?
"Il film deve ancora essere approvato da Berlusconi che deciderà che uso farne. Noi siamo ottimisti e credo che gli piacerà, poi deciderà lui se trasmetterlo".

Questo docu-film tratterà anche altri temi, come il divorzio da Veronica Lario, i processi, le amicizie internazionali?
"No, noi non facciamo gossip, facciamo politica. Noi raccontiamo il Berlusconi politico. E' un omaggio al Cavaliere, un film celebrativo. A fronte di tanti leader caduti nel dimenticatoio, lui resta lì, in campo".

Il Pdl è Silvio Berlusconi, una figura carismatica che regge tutto il partito. Dopo vent'anni nel Pdl sta iniziando un percorso di riflessione interna su quale potrebbe essere il futuro del partito dopo il Cavaliere?
"Il film è il racconto dell'evoluzione di una leadership. Ne De Gasperi né Togliatti o Moro e Fanfani hanno raggiunto un livello di durata e sostanza come quelle di Berlusconi dagli anni novanta. Io non vedo una classe dirigente che possa proseguire il lavoro di Berlusconi. I politici che vediamo parlare in televisione, del Pd e del Pdl, sono lo scarto".

Ci sono delle immagini inedite nel lungometraggio?
"Nella parte che racconta la discesa in campo del Presidente ci sono delle interviste fatte ad Arcore, inedite, dove si vede la fatica della scelta di Berlusconi. E' un Cavaliere esitante, anche sotto il profilo fisico. Che parla con la consapevolezza di avere davanti a sé una scelta difficilissima".

Come è strutturato il film?
"La prima fase del film è molto centrata sull'aspetto internazionale del governo. La parte che narra i fatti dell'esecutivo 2008-2011 ha invece più un profilo interno: la crisi, il terremoto dell'Aquila e la grandi opere. Nel film però non si parla del governo Monti, ci fermiamo alla caduta".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconifrancesco girofilmventi anni
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.