A- A+
Politica
Il Pd fa flop? Pronto il rimpasto. Ecco i ministri a rischio. I nomi


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Che cosa succederebbe se il M5S risultasse il primo partito alle elezioni europee di domenica 25 maggio? Dimissioni di Renzi e Napolitano escluse. Ok, però "qualcosa dovremo fare. Non potremmo restare fermi", spiega ad Affaritaliani.it un parlamentare democratico. Che spiega come l'ipotesi più probabile, anche nel caso di avvicinamento e non solo di sorpasso, sarebbe quello di un rimpasto di governo. Il motivo principale dell'eventuale flop del Pd potrebbe essere la bufera Expo. E quindi per dare un segno tangibile di cambiamento Renzi potrebbe sacrificare i due ministri maggiormente impegnati sull'evento milanese del prossimo anno, ovvero Maurizio Lupi (Infrastrutture) e Maurizio Martina (Agricoltura). Ncd, alleata all'Udc, potrebbe non ottenere un ottimo risultato, superata magari dalla Lega di Salvini, e quindi Alfano dovrebbe rinunciare a una poltrona. Un altro ministro a rischio è Stefania Gianni (Istruzione) soprattutto se, come pare, Scelta Europea (erede di Scelta Civica di Mario Monti) dovesse restare nettamente sotto la soglia del 4%. In pericolo - spiegano fonti del Pd - anche altre due ministre considerate "deboli", ovvero Federica Guidi (Sviluppo Economico) e Maria Carmela Lanzetta (Affari Regionali). Insomma, il terremoto delle Europee - in base ovviamente ai risultati di Pd e M5S - potrebbe travolgere l'esecutivo, costringendo il premier a cambiare la compagine governativa anche sulla spinta del probabile "movimentismo" dell'area democratica che fa capo a D'Alema, Bersani e Cuperlo che chiederebbe a Renzi un segno di discontinuità.

Tags:
governo
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.