A- A+
Politica
Ecco come cambierà l'Italicum. Preferenze e soglie: le novità


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


L'accordo tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi su come modificare l'Italicum è stato sostanzialmente trovato nell'ultimo faccia a faccia a Palazzo Chigi. Le proposte del premier e segretario del Pd - secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it - sono state accettate dall'ex Cavaliere. La più importante è quella che riguarda la mediazione sulle preferenze: il capolista nei collegi o circoscrizioni (comunque relativamente piccole) sarà bloccato, mentre gli altri candidati verranno scelti dai cittadini. La minoranza dem vorrebbe le preferenze classiche, come per le Europee, ma il leader di Forza Italia ha detto chiaramente al presidente del Consiglio che questa è l'unica soluzione possibile e che oltre non può andare.

L'altro tema di rilievo è quello delle soglie di sbarramento. La prima verrà innalzata al 40%, livello oltre il quale scatterà il premio di maggioranza evitando così il ricorso al ballottaggio. Si trattà di uno sbarramento che varrà sia per le singole liste sia per i raggruppamenti di partiti. L'obiettivo è quello di favorire così la formazione di coalizioni. La soglia per i partiti in coalizione, come chiesto da Angelino Alfano e dai centrisi dell'Udc (ma anche da Fratelli d'Italia), scenderà ulteriormente dal 4,5 al 4%. Previsto anche l'abbassamento dall'8 al 6 o 6,5% dello sbarramento per i partiti che si presentano da soli e quindi al di fuori di coalizioni.

Tags:
riforma elettorale
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.