A- A+
Politica

Il Senato approva il ddl costituzionale sul Comitato per le riforme costituzionali a maggioranza assoluta con 218 voti ed evita, per soli 4 voti, il possibile ricorso al referendum confermativo che scatta se non si raggiunge il quorum dei due terzi. E' la seconda deliberazione del Senato, il via libera finale spetta alla Camera, che ha già votato il 10 settembre. E scoppia la bagarre nel Pdl visto che le "colombe" danno colpa dell'agguato ai "falchi".

"Qualcuno ha tentato di far cadere il Governo - accusa in una nota Roberto Formigoni - Ma il tentativo è fallito. Basta leggere l'elenco dei senatori di maggioranza che si sono astenuti nel voto per l'istituzione del comitato per le riforme, o che pure essendo presenti in aula non hanno votato. Soprattutto all'interno del Pdl è necessario un confronto serio, onesto e definitivo" .

E adesso bisognerà vedere quali saranno le conseguenze nel Pdl. Ieri sera, a Matrix, il ministro Gaetano Quagliariello ha detto a chiare lettere che "se ci sarà una minaccia per il governo, nascerà un altro gruppo, anche se mi auguro che ciò non accada. Ho tutta la determinazione a portare fino in fondo una linea politica".

Questa mattina è poi arrivata - attraverso il suo ufficio stampa - una precisazione: "Chiunque abbia visto la trasmissione di ieri sera sa che il ministro Quagliariello ha affermato che i gruppi parlamentari si formano sulla base di linee politiche, e che il suo impegno, oltreché il suo auspicio, è affinché non si determini alcuna separazione. Per questo e per tutto il resto, si rimanda all'intervista integrale andata in onda"

Il ministro poi ha insistito sulla legge elettorale: "Sarebbe un'altra Caporetto della politica se fosse la Consulta a cambiarla. Se anche questa volta si fallisce, credo che il governo, con tutte le cautele, debba intervenire".

Intanto il Senato ha approvato questa mattina, in terza lettura, a maggioranza assoluta con 218 voti, il ddl costituzionale che istituisce il Comitato parlamentare per le riforme costituzionali. E' la seconda deliberazione del Senato. Il via libera finale spetta alla Camera, che ha già votato il 10 settembre.
 

Tags:
riformepdlfalchicolome
in evidenza
Leao perde la causa milionaria Pagherà 20 mln di risarcimento

Chiuso il caso con lo Sporting

Leao perde la causa milionaria
Pagherà 20 mln di risarcimento

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500

FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.