A- A+
Politica


"A me non risulta proprio che ci sia stata una cena. Se c'è stata io non c'ero, comunque dalle informazioni che ho io non mi risulta". Renato Schifani, presidente dei senatori del Popolo della Libertà, interpellato da Affaritaliani.it, liquida così le voci sulla cena di Ferragosto in cui sarebbe stato individuato il nome del prossimo candidato premier di Forza Italia. Indiscrezioni lanciate su Twitter dall'ex ministro Gianfranco Rotondi. Allora non è vero che è stato scelto il successore di Berlusconi? "Beh, manca proprio il presupposto. E credo comunque che il mio partito in questo momento sia concentrato su altre cose". Il capo resta dunque il Cavaliere? "Non ci sono dubbi, il leader è e resta Silvio Berlusconi".

"Schifani ha ragione. Il leader è e resta Silvio Berlusconi, che non ha bisogno di un successore. Stiamo parlando infatti dello sfidante di Renzi quando ci saranno le prossime elezioni politiche". Gianfranco Rotondi, interpellato da Affaritaliani.it, torna sulla ormai famosa cena di Ferragosto. "Non è stata ad Arcore e Berlusconi non era presente. Leggendo bene i tweet tra me ed Ezio Mauro si nota che la sofisticata Repubblica non ha fatto il controllo delle fonti. Non ho mai citato né Arcore né Berlusconi". Poi Rotondi spiega: "C'è stata una cena e chi doveva decidere ha deciso. Si tratta di un gruppo di persone che avanzerà una proposta a Berlusconi".

BERLUSCONI/ ROTONDI: A UNA CENA DECISO SFIDANTE RENZI - Scambio di tweet e di tra l'ex ministro Gianfranco Rotondi e il direttore di 'Repubblica' Ezio Mauro. Attacca Rotondi: "Perdete bava contro Silvio e ancora non sapete chi vi sbattera' all'opposizione per i prossimi trent'anni". Non si fa attendere la risposta ironica di Mauro: "Rotondi, un moderato". Dopodiche' la rete si scatena a domandarsi chi e' il misterioso candidato pronto a sfidare il 'partito' di 'Repubblica' e il suo nuovo beniamino, Matteo Renzi. Da Marina Berlusconi a Enrico Letta, le ipotesi si sprecano finche' Rotondi si sbilancia: "E' finita da poco una cena in cui chi doveva decidere ha appena comunicato che ha deciso". "E se fosse lo stesso Rotondi?", si chiede un tweet sotto pseudonimo, a cui seguono altri. L'ex ministro pronto risponde: "Tutto e' possibile perche' noi siamo di piu' di quelli di sinistra e, dunque, chiunque puo' provarci e riuscire a battere Renzi".

@AlbertoMaggi74


 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
schifani
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.