A- A+
Politica
Salvini: "Berlusconi al Colle? Avrei fatto lo stesso". Pd: "Si rischiano le urne"

MATTEO SALVINI (LN) - “Berlusconi è salito al Quirinale perché non sa cosa gli succederà il 10 aprile. Nei suoi panni, probabilmente avrei fatto lo stesso”. Lo ha detto l’eurodeputato Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, intervenendo ad Agorà (Rai3). “Spero che, oltre alle sue vicende personali, abbia parlato anche dell’Italia di domani: – ha precisato Salvini – della riforma del Senato che non ha senso, della mezza riforma delle province che costa di più e poi di quello che è successo ieri alla Camera, che è incredibile. Mentre tutta l’Europa difende i propri territori, i propri cittadini e i propri lavoratori, noi spalanchiamo le porte dei carceri e spanchiamo i confini. Mi auguro quindi che abbiano parlato anche di questo”.

SISTO (FORZA ITALIA) - “Non penso che dopo l’incontro di ieri cambi qualcosa. Rivolgersi al Capo dello Stato non può che avere un valore di tipo interlocutorio. È un’interlocuzione doverosa, ma se qualcuno vuole scambiare questo incontro per un sos a Napolitano sbaglia”. Lo ha detto Francesco Paolo Sisto (Forza Italia) intervenendo ad Agorà, su Rai3. “Se il leader del principale partito di opposizione incontra il presidente della Repubblica non ci trovo nulla di straordinario. – ha aggiunto Sisto – Si è parlato certamente di riforme e di difficoltà economiche e politiche. Non è escluso che si sia affrontato anche il tema dell’agibilità politica di Silvio Berlusconi, che credo costituisca uno dei temi della prossima campagna elettorale”.

LAURA PUPPATO (PD) - “Se è vero che le riforme si fanno insieme, la ‘corda corta’ di Berlusconi è che, nel momento in cui lui renderà chiaro agli italiani che in realtà ancora una volta antepone strumentalmente le sue necessità di carattere personale e aziendale al tema degli interessi del Paese, il rischio è che Forza Italia crolli e che tutti noi dovremo tornare alle urne. E noi speriamo che non sia così”. Lo ha detto Laura Puppato (Pd) intervenendo ad Agorà (Rai3). “Quanto a comunicazione, Berlusconi non è secondo a nessuno – ha aggiunto Puppato – e ha capito che in questo momento è opportuno far rinascere la sua laeadership che si è opacizzata. Ma stiamo attenti: Berlusconi ha una corda corta in mano oggi”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconi
in evidenza
Juve, arriva una grande cessione E due colpi a parametro zero

Addio per finanziare Vlahovic

Juve, arriva una grande cessione
E due colpi a parametro zero

i più visti
in vetrina
Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"

Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"


casa, immobiliare
motori
Maserati Grecale, ultimi test estremi nelle radure svedesi

Maserati Grecale, ultimi test estremi nelle radure svedesi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.