A- A+
Politica


 

matteo salvini 500

"Napolitano ha proprio rotto le scatole. Sta diventando un problema lui e chi gli dà retta". Matteo Salvini, segretario della Lega Lombarda, intervistato da Affaritaliani.it, non usa mezzi termini per bocciare l'appello del Capo dello Stato su amnistia e indulto. "Ho guardato due numeri - spiega il vicesegretario federale del Carroccio -; l'indulto del 2006 fece uscire 25mila delinquenti, un gentile omaggio e solo la Lega votò contro. Bene, dopo i primi sei mesi di questi 25mila quasi 3mila sono tornati dentro. Chi apre le porte delle galere lo fa sapendo di rimettere in libertà gente che poi ci ritorna. La percentuale di recidiva è infatti quasi del 70%. Quindi, chiunque parla di indulto o amnistia si rende complice di nuovi furti, rapine, violenze, aggressioni e omicidi. Pertanto anche Napolitano avrà sulla coscienza ogni singola vittima delle migliaia di delinquenti liberati, la maggioranza dei quali immigrati clandestini. E poi se si invocano amnitistia e indulto perché ce lo chiede l'Europa si è doppiamente ipocriti. Ormai anche un bambino sa che l'Europa ci chiede solo quello che fa comodo a lei e che danneggia l'Italia. La Lega - avverte Salvini - garantisce le barricate, in Parlamento ma soprattutto nelle piazze. Infine, vedrei bene il "lavoro obbligatorio" per tutti i detenuti, così ripagano le spese, e l'espulsione nei loro paesi dei detenuti stranieri".

Alberto Maggi

Tags:
salvininapolitano
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.