A- A+
Politica


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)

"Alcuni spunti della proposta di Renzi sulle riforme sono interessanti. Penso al Senato federale, quello che dice il segretario del Pd è quello che abbiamo approvato noi 10 anni fa in Parlamento e non abbiamo certo cambiato idea", afferma ad Affaritaliani.it Matteo Salvini. Però il segretario federale del Carroccio precisa: "E' uno dei pochi punti che salvo, il resto è follia pura che punta a cancellare i poteri locali, a fondere i comuni e a chiudere le province svuotando le regioni".

"L'abolizione delle province così come disegnata dal governo porta un risparmio di 50 milioni di costi della politica e una spesa maggiore spesa, come dice la Corte dei Conti e non la Lega, di 2 miliardi di euro. Le chiacchiere di Renzi e il decreto Delrio incasineranno la vita dei cittadini con un costo di 2 miliardi".

Salvini, però, si dice pronto a incontrare il leader democratico. "Perché no? Non ho in agenda nulla, ma se è necessario lo vedo volentieri. E gli chiederò se sulla legge elettorale è andato a scuola in Corea del Nord. Mi riferisco al premio di maggioranza del 20%, allo sbarramento all'8 e ai listini bloccati. Noi siamo per le preferenze, quello che è venuto fuori dall'incontro Renzi-Berlusconi è una legge truffa, da regime nordcoreano".

Infine il segretario della Lega Nord lancia un appello: "Sono pronto a un confronto pubblico con il ministro Kyenge su immigrazione, lavoro, ius soli. Quando e dove vuole lei. Mi risponda. Io sono pronto".

Tags:
salvini

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.