A- A+
Politica
Sanità, altro che "modello virtuoso" in Emilia: commissariamento vicino
Stefano Bonaccini

valentina castaldini
Valentina Castaldini (Forza Italia)

Una situazione che non sarà indolore neanche per i cittadini emiliano romagnoli i quali potrebbero vedersi aumentare il costo delle visite, con un incremento dell’addizionale Irpef e dell’ex Irap, oltre ad un ulteriore taglio dei servizi. Visto anche il quadro raccontato da Affaritaliani, il sistema delle “liste d’attesa apri e chiudi", su cui pende un’interrogazione del parlamentare Gianluca Vinci (FdI) al ministro alla Sanità, la situazione si fa inquietante.

Facci: “Sono mesi che chiediamo chiarezza su un bilancio che ha parti oscure, ma nessuno dall’ente vuole mostrare le carte”. Castaldini: “Ad oggi non sappiamo se esiste un piano di rientro”.

Ora la mossa dovrà farla il governo centrale. Una situazione che, anche se il buco finale fosse di “soli” 70 milioni, si presenterebbe comunque con una certa quantità di surrealtà perché in caso di commissariamento potrebbe addirittura essere lo stesso Bonaccini, l’attuale governatore, a fare da commissario straordinario al settore Sanità dell’Emilia Romagna. In pratica: chi ha fatto il buco poi promette anche si essere il soggetto più capace a ripianarlo.

In attesa delle reazioni del governo centrale gli assessori regionali dell'Emilia-Romagna al Bilancio, Paolo Calvano, e alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, ribadiscono come non vi sia alcun rischio di commissariamento della Sanità regionale rispetto alla chiusura dei bilanci 2022 delle aziende sanitarie, che sta rispettando la normale procedura prevista dalla norma vigente.

buco bilancio Emilia
 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
400837 mlnbonaccinibucocartecommissariamentodeliberaemiliamelonisanità





in evidenza
Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3

Talk e programmi d'informazione, novità e debutti a sorpresa

Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3


in vetrina
Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere

Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere


motori
DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.