A- A+
Politica
Sondaggi, il pass vaccinale lascia qualche dubbio negli italiani
Crediti Photo Nick Zonna

 

Draghi, fiducia torna sopra il 50%. Recovery Plan: il 39,2% degli italiani lo promuove, il 37,7% lo boccia. Intenzioni di voto: calano Lega e PD

Ad inizio settimana il premier Draghi ha presentato in Parlamento il Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). Gli italiani che lo hanno letto anche in parte si dividono tra chi lo promuove (39,2%) e chi lo boccia (37,7%). Un ulteriore 21% non l'ha letto o non si è informato sull'argomento. È quanto emerge dal sondaggio settimanale realizzato da Termometro Politico tra il 27 e il 29 aprile.

Ma che effetti avrà il Recovery Plan sul futuro del nostro Paese? Per il 28,6% degli intervistati il Pnrr farà da volano per l'economia italiana, per il 36,1% servirà a evitare di fallire ma i fondamentali dell'economia rimarranno negativi, per il 12,6% non cambierà quasi nulla mentre per il 17,4% esso peggiorerà la situazione, rendendo l'Italia ancora più dipendente dall'Europa e dal grande capitale.

Il 24 aprile sono scattate le riaperture. Il 16,2% è sicuro che non ci saranno più chiusure, il 15,6% crede che il governo non metterà più restrizioni anche in caso di risalita dei contagi mentre il 18,4% ritiene che alcune regioni andranno da giallo ad arancione per qualche tempo ma senza tornare alla situazione di marzo. Più pessimista il 20,2% degli intervistati secondo cui i contagi risaliranno e torneremo a chiusure generalizzate. Il 16,2% pensa che vi saranno nuove restrizioni anche se la situazione epidemiologica non sarà grave.

Il Green Pass, il pass vaccinale che permette alle persone di spostarsi tra regioni di diverso colore, non piace a tutti gli italiani: il 28,2% lo considera discriminatorio mentre il 15,9% è favorevole ma solo se a tutti sarà offerto il vaccino. Tra i favorevoli c'è chi mette qualche paletto: il 6,4% si dice d'accordo ma solo per viaggiare e andare in luoghi affollati come stadi e concerti, l'8% lo vuole solo per muoversi all'estero e tra regioni rosse e arancioni e il 6,5% direbbe di sì ma solo per i viaggi esteri. Il 33,3% promuove il pass vaccinale così come è stato pensato.

La fiducia degli italiani nel premier Draghi torna a crescere: nell'ultima settimana il gradimento nei suoi confronti è passato dal 49,8 al 52,6%.

Le intenzioni di voto ai partiti registrate da Termometro Politico vedono la Lega ancora in calo al 22,4%. Giù anche il Pd che si attesta al 19,4%. Si avvicina Fratelli d'Italia ora al 19,1%. Il Movimento 5 Stelle cresce al 16,2%. Bene anche Forza Italia che sale al 6,5%. Italia viva raggiunge Azione al 3% mentre La Sinistra cede due decimi e scende al 2,7%. I Verdi sono dati all'1,6% davanti a +Europa (1,3%) e Partito Comunista (1%).

Nota metodologica

Sondaggio realizzato con metodo Cawi, 4.000 interviste raccolte tra il 27 e il 29 aprile 2021.

Commenti
    Tags:
    sondaggi pass
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Il WWF lancia l'allarme leoni Popolazione crollata del 90%

    Green

    Il WWF lancia l'allarme leoni
    Popolazione crollata del 90%

    i più visti
    in vetrina
    Meteo choc, in arrivo forti piogge con rischio nubifragi. Niente caldo

    Meteo choc, in arrivo forti piogge con rischio nubifragi. Niente caldo


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Skoda Kodiaq, ordinabile in Italia

    Nuovo Skoda Kodiaq, ordinabile in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.