A- A+
Politica
Edoardo Sylos Labini: “Faremo un partito nuovo e fedele a Silvio"

di Gianandrea Zagato

“Siamo stanchi delle persone che gli stanno intorno e poi gli parlano male, quelle stesse persone cui vengono assegnati posti importanti e che mangiano alle spalle del Presidente”. Messaggio duro e inequivocabile firmato da Edoardo Sylos Labini. Ah, dettaglio, il presidente è Silvio Berlusconi. Sì, avete letto bene: “Siamo stanchi delle persone che stanno intorno a Silvio Berlusconi e poi gli parlano male, quelle stesse persone cui vengono assegnati posti importanti e che mangiano alle spalle del Presidente”. Come dire: “C’è gente che dà l’anima da vent’anni e ha ricevuto solo porte in faccia. Non vogliamo le persone che occupano le poltrone, che bloccano il Presidente e che non gli fanno fare attività politica”. Virgolettati netti e taglienti del responsabile cultura di Forza Italia, che aggiunge: “Vogliamo lanciare qualcosa di nuovo dentro Forza Italia con i club. Vogliamo dare un messaggio ai delusi dalla politica. Il presidente Silvio Berlusconi è d’accordo” e, attenzione, ”a quelli che vogliono bloccare, diciamo, che noi ci saremo dentro il partito o ne faremo uno nuovo e fedele al presidente Berlusconi”.

Avvertenze che Sylos Labini lancia nel foyer del Teatro Manzoni, a margine dello spettacolo “Nerone, duemila anni di calunnie” e che il Giornale rilancia sul sito internet. Parole dette con franchezza, sapendo di provocare reazioni all’interno del partito ma con la consapevolezza che il momento è difficile e ch proprio in un momento come questo servono virgolettati intrisi di coraggio, passione, valore della gavetta e orgoglio di metterci la faccia. Per chi non frequenta Forza Italia e le sue vicende interne annotiamo che il responsabile azzurro per la cultura è assai vicino al fondatore di Forza Italia e, quindi, evidentemente, traduce con forza dirompente un sentiment che si respira ad Arcore e dintorni. Infatti, Berlusconi guarda con preoccupazione a quanto accade all’interno del suo partito, dove tra l’altro sarebbero appena 8.300 gli iscritti al 30 settembre contro qualche decina di migliaia di amministratori azzurri.

Un segnale ulteriore che bisogna rimettere mano al partito sapendo che Matteo Renzi ha preso meno voti di quanti ne ebbe Walter Veltroni sconfitto da Berlusconi: sette milioni di italiani sono in panchina e attendono qualcosa. Sette milioni di voti che il Cavaliere vorrebbe riconquistare con un partito a lui fedele e ripulito dalle “persone che occupano le poltrone, che lo bloccano e non gli fanno fare attività politica” come dice Sylos Labini. E per farlo occorre “mettere i club dentro Forza Italia” altrimenti? “Faremo un partito nuovo e fedele al presidente” ma, questa, è un’altra storia.

@gzagatoblog

Iscriviti alla newsletter
Tags:
syloslabiniforza italia
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Kia svela la nuova generazione della Niro

Kia svela la nuova generazione della Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.