A- A+
Politica
Terrorismo, Alfano: "Espulso un marocchino residente a Imola"

"Con un provvedimento di espulsione, e' stato rimpatriato un marocchino di 41 anni, Khalid Smina, residente a Imola, titolare di permesso di soggiorno, che - come emerso dagli accertamenti - aveva aderito a una pratica integralista della religione con una vocazione al terrorismo".

A renderlo noto e' il ministro dell'Interno, Angelino Alfano. "Il marocchino - spiega il ministro - faceva parte della rete di Jarraya Khalil, tunisino arrestato nel 2008 dalla Digos di Bologna per associazione con finalita' di terrorismo, recentemente scarcerato e rimpatriato. Grazie al lavoro capillare delle forze di polizia, impegnate sul fronte dell'antiterrorismo, sono arrivate cosi' a 30 le espulsioni dal dicembre dello scorso anno a oggi".

Tags:
terrorismoalfanoimola
in evidenza
La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO

La V° edizione, dal 26 al 28 agosto

La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO


in vetrina
Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"

Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.