A- A+
Politica
Via libera al Decreto Lavoro. Proteste del M5s con striscioni, seduta sospesa
Giuseppe Conte, leader del M5s

Via libera al Dl Lavoro, proteste del M5s

Il decreto Lavoro, con il via libera definitivo della Camera, viene convertito in legge. Diverse le novità introdotte dal provvedimento varato dalla riunione del Cdm del 1 maggio scorso: si va dall'addio al reddito di cittadinanza che viene sostituito dall'assegno di inclusione a un ulteriore taglio del cuneo fiscale, ma solo fino al 2023, alle modifiche sui contratti a termine fino alla proroga dello smart working.

La seduta alla Camera, in diretta tv, per le dichiarazioni di voto finali al dl Lavoro è stata sospesa dopo che dai banchi M5s, al termine dell'intervento di Giuseppe Conte, è stato srotolato il grande striscione giallo con la scritta 'Basta vite precarie' che aveva accompagnato nei giorni scorsi la mobilitazione in piazza del Movimento.

LEGGI ANCHE: Ululati in Aula contro Soumahoro. La denuncia di Faraone: "Derive razziste"

Nonostante la sospensione di alcuni minuti dell'Aula, la protesta dei 5 stelle contro il decreto Lavoro non si placa e così la presidente di turno, Anna Ascani, è costretta a sospendere nuovamente i lavori per pochissimi istanti, "stigmatizzando" quanto avvenuto. 

Assegno inclusione al posto del reddito di cittadinanza

Di seguito, ecco le nuove norme contenute nel decreto. Viene istituito l’Assegno di inclusione dal 1 gennaio 2024, misura di sostegno economico e di inclusione sociale e professionale e di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale delle fasce deboli.

Il testo prevede il riconoscimento - a richiesta di uno dei componenti del nucleo familiare -  del beneficio a garanzia delle necessità di inclusione dei componenti di nuclei familiari con disabilità, nonché dei componenti minorenni o con almeno sessant’anni di età ovvero dei componenti in condizione di svantaggio e inseriti in programmi di cura e assistenza dei servizi socio-sanitari territoriali certificati dalla pubblica amministrazione. 

LEGGI ANCHE: Draghi mangia da solo in aeroporto, l'immagine è subito virale sui social

Per l’accesso al beneficio devono concorrere - al momento della presentazione della richiesta e per tutta la durata di fruizione del beneficio - congiuntamente diversi requisiti, con riferimento alla cittadinanza, alla residenza e al soggiorno, alla condizione economica, al godimento di beni durevoli e ad altri indicatori del tenore di vita, alla mancata sottoposizione a misura cautelare personale, a misura di prevenzione, e alla mancanza di sentenze definitive di condanna, requisiti che devono essere posseduti congiuntamente.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dl lavorom5s





in evidenza
Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi

Autografi e selfie

Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.