A- A+
Politica

Lieve malore per Silvio Berlusconi al Teatro Capranica, dove ha partecipato alla presentazione dei candidati del Pdl per le elezioni 2013 e ha parlato dal palco per circa un'ora. Il Cavaliere ha chiesto di sedersi un momento, secondo un testimone oculare ha tentato di rialzarsi, poi si è accasciato su una sedia e ha chiesto un bicchiere d'acqua, che gli ha portato Angelino Alfano. Berlusconi è stato accompagnato in una sala attigua al palco, dove è rimasto per alcuni minuti "No, no: sto benissimo" ha risposto poi l'ex premier ai cronisti che gli chiedevano come stesse prima di lasciare il Teatro.

"Il Presidente Silvio Berlusconi sta benissimo", assicura una nota dell'ufficio stampa di Palazzo Grazioli. "Si e' semplicemente seduto - si legge ancora - dopo aver tenuto un lungo e impegnativo discorso, sempre in piedi per un'ora e mezzo, "Non c'è stato - conclude la nota - nessun mancamento, nessun malore, niente di niente".

Silvio Berlusconi, ospite de 'La telefonata' su Canale 5, smentisce alcuni sondaggi apparsi oggi sui quotidiani che danno un distacco tra la coalizione di centrosinistra e di centrodestra di 12 punti. Il Cavaliere afferma: "Abbiamo altri sondaggi e la verita' e' che in poche settimane abbiamo fatto quasi un miracolo, recuperando punti. Ora c'e' un margine inesistente al Senato ed e' inferiore ai 5 punti alla Camera. Prevaliamo noi nelle principali regioni".

BERLUSCONI, ARRIVERA' PROPOSTA 'CHOC' A FAVORE FAMIGLIE - "Mi riservo negli ultimi giorni della campagna elettorale di precisare un argomento che sta a cuore a tutte le famiglie italiane". Silvio Berlusconi ospite de 'La telefonata' su Canale 5, conferma di stare lavorando ad una proposta 'choc' in materia economica, ma non svela alcun dettaglio per non rovinare la sorpresa.

BERLUSCONI, INTESA CON PD? NO VUOLE TASSE-PATRIMONIALE - Silvio Berlusconi smentisce di avere l'obiettivo di siglare un'intesa con il Pd. E, ospite de 'La Telefonata', elenca le "differenze" che lo distinguono dal Pd: "Loro vogliono aumentare le tasse, vogliono la patrimoniale, hanno messo l'Imu, e poi un altro punto debole del Pd sono gli alleati. Cosa puo' combinare al Governo un'alleanza che va da Vendola a Casini?". Inoltre, per Berlusconi, l'alleanza di centrosinistra e' condizionata dalla Cgil, persino "il Financial Times ha messo una sfiducia preventiva".

BERLUSCONI: NESSUN OBIETTIVO PAREGGIO SONO TORNATO PER VINCERE  "No, io sono di nuovo sceso in campo per vincere". Lo ha detto Silvio Berlusconi a "La telefonata" su Canale 5, rispondendo alla domanda se e' vero che il suo obiettivo non sia vincere ma conquistare il Senato per poi cercare un accordo con il Pd. "Io sono tornato per vincere e battere la sinistra che se dovesse andare al Governo darebbe un futuro illiberale" al Paese. Tanto che, insiste Berlusconi, "il mio principale obiettivo e' rendere il Paese governabile: al primo punto del nostro programma c'è la riforma costituzionale, senza la quale l'Italia resterebbe un Paese non pienamente governabile".

BERLUSCONI, CON "LISTE PULITE" SONDAGGI CI PREMIANO - "Ora nessuno puo' criticare le nostre liste ed in effetti i sondaggi ci stanno premiando". Lo ha detto Silvio Berlusconi, a "La telefonata" su Canale 5, in merito all'esclusione di alcuni indagati dalle listePdl. "Sono stati diversi gli amici parlamentari - spiega Berlusconi rispondendo alla domanda se sono rimasti tra i candidati alcuni 'impresentabili' - a farsi indietro con un atto di grande generosita', evitando cosi' che la sinistra, i giornali e le tv potessero usare strumentalmente le nostre liste e causarci una caduta di consenso". Berlusconi torna a difendere gli 'esclusi' come Nicola Cosentino, "si tratta di persone pulite e di valore che hanno avuto il solo torto di essere aggrediti da magistrati politicizzati di sinistra".

Tags:
berlusconisenatocamera

i più visti

casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.