A- A+
PugliaItalia
fiato1

Nell’ambito dell’84esima Festa dell’Uva arriva ad Adelfia in prima regionale il tour “Fiato 2013” di Goran Kuzminac, che sta riscuotendo grande successo e che fa seguito al cd omonimo giudicato dalla nota rivista Jam come uno dei più bei cd del 2012.

La Rassegna ideata e progettata dalle Cantine Imperatore e che per quest’ultimo appuntamento, denominato “Il Profumo della Vendemmia”,  sposa la manifestazione della tre giorni della Festa dell’Uva, unisce lo stimolo dei sensi attraverso la degustazione degli ottimi vini prodotti alla musica di alta qualità in uno scenario davvero bellissimo.

I primi tre appuntamenti  hanno riscosso enorme successo ed  hanno visto avvicendarsi il jazzista Pierluigi Villani,  il rock sarcastico dei Marketti e il cantautorato di Pier Dragone. Un modo sempre più consono per presentare al pubblico, in una veste “insolita” e di grande impatto, l’intera collezione di vini che ben sposano la grande musica.

Ad accompagnare la buona musica in quest’ultimo appuntamento ci sarà un’intera collezione di vini ed in particolar modo “Il Sogno” un Primitivo dal gusto deciso, pastoso ed armonioso che stimola i sensi.  Il SOGNO DOP“ 16.5% annata 2009 è  neo vincitore di radici del Sud con il secondo posto come miglior primitivo. A questo va aggiunto il 9 ° ICE NEGRAMARO”, che sta riscuotendo un ottimo riscontro di pubblico,  un vino che racchiude tutto il fascino della modernità pugliese , rosso da servire freddo facile da abbinare , perfetto con piatti a base di pesce ma anche aperitivi carni bianche e primi piatti.

A questi vini di altissima qualità si aggiunge la grande musica di Goran Kuzminac che non ha mai perso la voglia di suonare e di raccontarsi attraverso piccoli dettagli che fanno parte del puzzle del suo mondo. Questo in sintesi il nuovo lavoro discografico di Goran Kuzminac. Il nuovo cd “Fiato”, il ventunesimo per l’artista, è l’album più autobiografico che l’artista abbia mai scritto. Del resto è da sempre noto che ha sempre avuto, come pochi, il coraggio di esprimere le proprie idee.

A distanza di 4 anni dal precedente cd “Dio suona la Chitarra” ed ad un anno dall’uscita del cd live “Solo…ma non solo”, “Fiato” contiene 13 tracce inedite, che sono rappresentano 13 scorci della sua vita. Il cd rappresenta una visione dell’artista attraverso una ipotetica finestra affacciata sul mondo, come la stessa foto di copertina rappresenta. Il cd si apre con “Cerco una donna”, una ricerca disperata dell’artista dell’amore senza pero’ volersi mai privare della libertà. “Fantasia”, proposta nel cd in doppia versione, una elettrica e l’altra bandistica (nella seconda hanno suonato 2 bande pugliesi per un totale di 40 elementi “Improbabilband” e “La Banda di Turi”) è una visione allegra di come affronta quotidianamente la vita Kuzminac, quasi a volersi immedesimare in un eterno “Peter Pan” con la chitarra al collo.

“Il Respiro degli Amanti” è la visione dell’amore e di come sia per l’artista importante la sua presenza in ogni cosa che fa nella vita quotidiana. “Ogni Volta che mi Tocchi” è dedicata al mondo femminile e di quanto lo adori. “Cose che ci Uccidono” è la canzone più autobiografica del cd, il “Kuzminacpensiero”; “Gloko” è una ballata serba terra di origine dell’artista e che resterà per sempre nel cuore. “Corro come Nuvola”  è dedicata al suo amore più grande la Musica: “E questo respiro ha un ritmo veloce, come la mia musica come la mia voce”; “Carmen dal Passo Lungo” è dedicata ad una donna tanto desiderata e mai avuta. “Tienimi con Te” è dedicata al visione dell’artista sul rapporto tra due persone che si amano. “Quello che ti do’”  è stata scritta per un figlio mai avuto,  “Per Nessuno” è un brano molto piccolo che si conclude con una band jazz d’eccezione la “Stefano Raffaelli Jazz Quarter”.  Chiude il cd “Se Fossi una Mosca” , brano scritto a quattro mani da Alberto Zeppieri e Teofilo Chantre, brano che sarà inserito nel cd “Capo Verde Terra D’Amore 4” che uscirà a fine  2013. Il brano di una delicatezza infinita racconta la visione del mondo attraverso gli occhi di questo piccolo insetto.

camera

Ad aprire il live una band che sta riscuotendo enormi consensi dappertutto i Camera 133. La musica dei Camera 133 nasce nel 2010, dalla voglia di dar vita a storie chiuse in un cassetto per troppo tempo. Terminata l’avventura con gli Empirica, Davide “Dado” Pepe e Vito Decarolis incontrano Gianluca “Jabe” Belviso, con cui sorge l’idea di un progetto che racconti queste storie, che vedono, come protagonista, la parte più profonda e fragile dei personaggi che le animano. La “CAMERA” rappresenta appunto, il luogo più intimo e personale di ognuno di noi, il posto in cui nascono e si sviluppano le emozioni umane, i sentimenti belli e brutti, con una finestra sul mondo fuori. Decisivo diviene l’incontro Tommaso Pomentale alle tastiere e Ciccio Conversano alla batteria; nasce il suono Camera 133 dolce e forte allo stesso tempo, melodie classiche e pop unite alla carica più rock e graffiante che ci sia.

La musica dei Camera contiene influenze di ogni genere, nonostante la prevalente impronta rock; dalle armonie più lineari a i suoni più sperimentali. Tra le date più importanti affrontate fino ad ora, i Camera 133 hanno suonato con grandi personaggi  della musica italiana tra cui i  Litfiba, Erica Mou,  Simone Cristicchi, i musicisti di Ligabue, iCamaleonti e Dik Dik, sono stati semifinalisti Next Generation contest , vincitori di Music Flash 2011, hanno partecipato a Lucphonic 2012 ed al Live Red Bull TourBus.

Il  concerto sarà unico perché  non solo vedra’ i Camera 133 aprire il live di Goran Kuzminac, ma perché  ci saranno due grandi ospiti della musica a sorpresa. Lo scenario è quello di Piazza Galtieri (ADELFIA), trasformato per l’occasione in un salotto vero e proprio, con elementi scenici davvero fuori del comune che sorprenderanno i visitatori.

Le serate sono ad ingresso libero. Per informazioni  335/408494.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
adelfiarossokuzminacsinfonie
i blog di affari
Il New York Times minimizza l'omicidio del ricercatore italiano Davide Giri
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.