A- A+
PugliaItalia
"Appiedi" da Brindisi a Matera Lungo Via Appia e Francigena del Sud

Un convegno che apre un "cammino" sull’antica Via Appia, da Brindisi a Matera. Duecento chilometri, otto giorni di marcia, tre camminatori: ecco i numeri di un progetto e un’esplorazione, intitolato “Appiedi”, che sarà presentato venerdì 20 marzo a Brindisi, presso il palazzo Granafei Nervegna, nel corso di un incontro su itinerari, paesaggi e luoghi da esplorare e conoscere tra il capoluogo adriatico e la Città dei Sassi.

Un viaggio di otto giorni, da compiere lentamente, a piedi o in bicicletta, per riscoprire il fascino dell’antica Via Appia tra Brindisi e Taranto e, attraversando la Terra delle Gravine, giungere a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019.

matera04
 

Un affascinante percorso tra  città d’arte, borghi, castelli, chiese, santuari, botteghe, masserie, cantine, frantoi, lungo vie, sentieri, tratturi che attraversano i paesaggi dalla costa adriatica alla Murgia, dal mare verso le campagne dell’entroterra rivestite di ulivi, vigneti e macchia mediterranea. L’incontro si concentra anche sul tema dei Cammini pugliesi, tra i quali spicca la Via Francigena del Sud, quali itinerari capaci di legare i territori attraversati e di condurre il camminatore-turista alla scoperta della straordinaria rete di testimonianze significative e spesso poco note del patrimonio storico artistico e ambientale.

All’incontro partecipano il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, il presidente della Provincia di Brindisi, Maurizio Bruno, la responsabile dell’Area Valorizzazione e Qualificazione dell’Offerta Turistica Territoriale presso PugliaPromozione, Stefania Mandurino,  il presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Brindisi, Maurizio Marinazzo, il cartografo e dottore di ricerca in “Qualità ambientale e sviluppo economico regionale”, Fabio Mitrotti. Introducono il vice console regionale per la Puglia del Touring Club Italiano, Giuseppe Genghi, e il presidente del Salone Nautico di Puglia, Giuseppe Meo, modera gli interventi il console per Brindisi e provincia del Touring Club Italiano, Giovanni Colonna.

via francigena 02
 

I dettagli del progetto “Appiedi” saranno illustrati dal camminatore Danilo Zaia che si confronta con il regista del film documentario “Via Appia”, Paolo De Falco. L’incontro è anteprima ufficiale del programma Viandanze di Puglia, il fitto calendario di attività primaverili che hanno l’obiettivo di valorizzare e promuovere gli itinerari lungo la Via Francigena del Sud, ed è promosso dal Club di Territorio di Brindisi del Touring Club Italiano, con il patrocinio dell’Agenzia Regionale del Turismo, PugliaPromozione, dell’Amministrazione comunale e della Provincia di Brindisi.

L’iniziativa figura tra gli eventi culturali organizzati in occasione del Salone Nautico di Puglia, che si tiene a Brindisi dal 18 al 22 marzo.

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
brindisimaterafrancigenaappiasud
i blog di affari
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani
Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
di Avv. Maria Grazia Persico*
Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.