A- A+
PugliaItalia
Bari, 'Je suis CHARLIE' Il sit-in dei giornalisti

di Antonio V. Gelormini

Sotto i pennoni di Palazzo di Città a Bari, con la Bandiera Francese esposta a mezz'asta, si è svolto il sit-in promosso dall´Associazione della STAMPA di Puglia per la libertà di espressione e di critica, in ricordo delle vittime dell´attacco terrorista alla redazione della rivista francese "Charlie Hebdo".

L´iniziativa ha visto l'adesione anche dell´Ordine dei Giornalisti della Puglia, si è svolta in concomitanza con analoghe manifestazioni promosse in altre città italiane e alla vigilia della grande mobilitazione organizzata dai sindacati dei giornalisti francesi per domenica a Parigi.
 

 
Con Raffaele Lorusso di Assostampa e con Valentino Losito, presidente dell'OdG pugliese, si sono ritrovati giornalisti, operatori, rappresentanti delle istituzioni e semplici cittadini, per esprimere solidarietà ai colleghi francesi, alle famiglie delle vittime e a un Paese travolto dagli eventi drammatici delle scorse ore.
 

 
Ma anche per interrogarsi sui risvolti di una vicenda che ha acceso inquietudini, riflessioni critiche e pareri discordanti sulla capacità dell'Europa di far fronte ad evoluzioni complesse e violente del quadro politico-territoritoriale mediorientale.
 
 
Tutti confortati nella consapevolezza della forza intrinseca delle funzione giornalistica - in generale - che registra lo slancio delle testate da "Liberation" a "Le Monde", che hanno voluto assicurare la disponibilità di spazi, attrezzature e redazioni, per garantire l'uscita in edicola di "Charlie Ebdo". Un modo come un altro per evitare che, con l'eventuale sospensione, si uccidesse una seconda volta le vittime dell'aberrante carneficina terroristica, che ancora una volta ha seminato morte nelo nome di Dio...
 
(gelormini@affaritaliani.it)
Iscriviti alla newsletter
Tags:
barisit-ingiornalisticharlie hebdoprefettura
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.