A- A+
PugliaItalia
cascella barletta
 

"La città che ha vissuto la tragedia del crollo di via Roma, e continua a soffrire per la perdita di quattro lavoratrici e di una giovane studentessa, non può che essere vicina alle istituzioni toscane e alla comunità di Prato che si uniranno, nella giornata del lutto cittadino, in raccoglimento per il dramma che lì si è consumato con l’incendio nella fabbrica-dormitorio del Macrolotto 1 che ha ucciso sette persone". Lo ha dichiarato in una nota il sindaco di Barletta Pasquale Cascella.

Che ha aggiunto: "Vorrei invitare i dirigenti scolastici, gli insegnanti e gli studenti di Barletta a essere partecipi anche loro della riflessione su questo nuovo lutto del lavoro, con un minuto di silenzio nelle scuole, così come faremo al Comune alle 12, la stessa ora in cui suonerà la campana di Palazzo Pretorio a Prato".

prato 18
 

"Quale che siano la nazionalità, le condizioni economiche, i bisogni e i luoghi - ha proseguito il sindaco - non si può che contrastare queste tragedie riconoscendo a un tempo il diritto al lavoro e il diritto alla sicurezza sul lavoro".

"Ecco perché bisogna essere vicini alle famiglie delle vittime di lavoratori giunti addirittura da un altro continente e, al tempo stesso, impegnare le istituzioni e gli organi dello Stato a tutte le necessarie e urgenti azioni per affermare un principio posto a fondamento della stessa Costituzione della Repubblica con condizioni dignitose e civili di lavoro e di vita".

Tags:
tragediabarlettapratosindacocascella
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.