A- A+
PugliaItalia
Perrone

Il vice presidente vicario del Gruppo Pdl alla Regione Puglia Erio Congedo sottolinea con soddisfazione gli esiti dello studio “Monitorcittà” di Datamedia Ricerche che per il secondo anno consecutivo ha decretato Paolo Perrone il sindaco più amato d’Italia.

“Congratulazioni a Paolo Perrone per questo risultato - dice - che è la sintesi efficace della bontà del lavoro che sta facendo in questi anni. Con un pizzico di campanilismo, sento di dover sottolineare con estrema soddisfazione il primato del sindaco di Lecce, icona del Sud che non si lamenta e che fa affidamento prima di tutto sulla propria forza e sulle proprie risorse".

"Il primo posto in questa graduatoria, peraltro, ha una valenza speciale proprio perché conseguito da un sindaco alla guida di una amministrazione del Mezzogiorno, che notoriamente sono tra quelle più in difficoltà dal punto di vista economico e finanziario. E le prove affrontate e superate da Perrone, sino ad oggi, non sono state certo semplici. Sappia trarre dalla conferma di sindaco più amato - conclude Congedo - nuovo slancio per le sfide che verranno”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
leccesindacodatamediaperrone
i blog di affari
Covid: gettata la maschera, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.