A- A+
PugliaItalia
Brindisi, Fitto si allea coi renziani. La Lega: patto col Diavolo, incoerente
Avevano provato a sfiduciarla per farla decadere, raccogliendo le fatidiche 17 firme pronte per aessere apposte davanti al notaio, ma il sindaco di Brindisi, Angela Carluccio, li aveva bruciati sul tempo, dimettendosi da Prima Cittadina, affidando ancora una volta il futuro politico-amministrativo della città ai classici bizantinismi che di solito "cambiano tutto senza cambiare niente".
Fitto Renzi Noi Salvini
 

Almeno così sembrava. E in effetti in apparenza non cambia nulla col rinnovo del sostegno di Raffaele Fitto alla sua candidata sin dal primo momento per Palazzo di Città. Invece, spogliato dell'intreccio di liste civiche, a emergere è una sorta di asse Fitto-Renziani che, si palesa nel movimento migratorio del consigliere Damiano Flores (PD), già vice-presidente del Consiglio Comunale brindisino.

Il Gruppo "Noi con Salvini" di Brindisi va su tutte le furie e diffonde un comunicato trasmesso da Paolo Taurino: "Apprendiamo con sorpresa le dichiarazioni del consigilere comunale Damiano Flores, ieri riferimento di Emiliano e oggi in quello di Renzi, ma soprattutto ci sorprende il sostegno all'amministrazione Carluccio, retta da Fitto e Quagliariello  (Ferrarese-Rollo)".

"Vi è da chiedersi a questo punto quale sia la "direzione" che intende prendere Fitto con la neonata " Direzione Italia ", soprattutto dopo gli eventi ai quali stiamo assistendo nella nostra città, la assoluta ingovernabilità ed il caos dominante che di fatto ha paralizzato l'attività amministrativa rendendola luogo di spettacoli da teatrino poco edificanti".
 
Fitto Renzi1
 
"Indimenticabile il teatrino di qualche giorno fa del consigliere Umberto Ribezzi, il quale in occasione delle tante crisi amministrative ebbe pubblicamente a dichiarare 'Io sono della maggioranza se non mi date il giusto riconoscimento qualcuno se ne va in galera'...il resto sappiamo tutti come è andato a finire... il suo uomo è stato premiato con la Presidenza della Brindisimultiservizi".
 
"Sembra quindi che la coerenza non appartenga all'onorevle Fitto, che aveva dichiarato di non sostenere Renzi a livello nazionale e che a Brindisi, pur di tenere salda la poltrona della Carluccio, scende a patti con il diavolo (Renzi) per tenere salda la maggioranza in consiglio comunale". 
Fitto Renzi2
 
 
"La 'direzione' di Fitto non ci convince e per questo manifestiamo il nostro fermo dissenso contro queste scelte di convenienza che danneggiano Brindisi".
 
"Per questo motivo chiediamo chiarimenti su quelle che saranno le linee politiche di "Direzione Italia", anche in considerazione dei futuri appuntamenti elettorali che ci aspettano, non potendo in nessun modo condividere derive pericolose e apparentamenti con il partito Renzemiliano, che ha distrutto l'Italia e la Puglia".
 
Salvini Taurino
 
"Non basta invocare le primarie e ritenere di essere leader del centrodestra, ma occorre chiarezza nelle scelte presenti e future e coerenza, tutte qualità che pare stiano mancando all'On.le Fitto".
 
"Se tale connubio politico tra Fitto e Renzi dovesse continuare, porteremo le nostre istanze nelle segreterie nazionali perchè si smetta una volta per tutte di perseguire la politica della convenienza a danno della collettività e del funzionamento efficiente della macchina amministrativa". Noi con Salvini - Brindisi
 
-------------------------------------
 
     
                                       Brindisi, ci sono le firme per dimissionare il sindaco Carluccio
Tags:
brindisi sindaco angela carluccio raffaele fitto noi con salviniasse renzi fitto sosategno giunta brindisi
i blog di affari
Separazione, padre assente da 20 anni: così i figli possono chiedere i danni
di Avv. Violante Di Falco *
Covid, per il siero benedetto denunciano i genitori. Così invocano la libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.