A- A+
PugliaItalia
Campi Salentina (Le) Settembre in rosa

Un settembre interamente in rosa, per favorire la costruzione di una cultura che tenga conto dei generi in egual misura, dando il dovuto spazio alle capacità e alle idee delle donne. Prende il via il 7 settembre a Campi Salentina, nel nord Salento, la quattro giorni di full immersion tra presentazioni di libri, dibattiti, mostre e altre iniziative a tema, organizzata dal Centro Italiano Femminile di Campi Salentina, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale capitanata da Egidio Zacheo, e con la partecipazione delle Associazioni locali “Etnos”, “Salvatore Calabrese” e “Calasanzio, cultura e formazione”.

L’intera rassegna è dedicata ad Alda Merini, simbolo emblematico della determinazione femminile, e vedrà ospite, il 28 settembre, Barbara Carniti, figlia della poetessa dei navigli. La suggestiva location che accoglierà l’esaltazione delle potenzialità del gentil sesso è Casa Calabrese-Prato, sita nel cuore del centro storico campiense, che aprirà le porte ai visitatori nei giorni 7, 14, 27 e 28 settembre, a partire dalle ore 18.

Particolarmente ricca la rosa degli eventi in programma, il cui focus è interamente tinto di rosa, e dove non mancheranno gli interventi d’autore, ad opera delle scrittrici salentine Maria Felicita Cordella, Annalisa Fantini, Bianca Cianfano, Maria Pia Romano e Luisa Ruggio.

Ruggio Luisa
 

La rassegna sarà anche occasione di celebrazione dei 70 anni di storia del Centro Italiano Femminile in Italia. "Il Cif – ha dichiarato Isabella Picci, presidente della sede campiense del Centro – è un’associazione di donne che opera in campo civile, sociale e culturale per contribuire alla costruzione di una democrazia solidale e di una convivenza fondata sul rispetto dei diritti umani e della dignità della persona. Tutte le forme, i termini, le scelte della politica devono avere una prospettiva di genere, in quanto l’essere uomo o donna segna ogni aspetto della nostra esistenza individuale e collettiva, i nostri bisogni, i nostri desideri, le nostre aspettative e i nostri saperi".

"Ecco perché – conclude – l’obbiettivo essenziale della manifestazione è di contribuire alla costruzione di una cultura che sappia declinarsi al plurale, dando spazio alle idee e ai talenti delle donne».

La manifestazione è destinata a sancire, altresì, una più stretta collaborazione tra il Cif e il Comune di Campi Salentina, già saldamente avviata il 25 novembre del 2013, quando, in occasione della “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” istituita dall’ONU, fu sottoscritta una Carta d’Intenti per tramite di un’apposita delibera di Giunta.

Il documento raccoglie i dieci impegni che il Comune di Campi si impegna ad assumere nel corso del suo operato, al fine di farsi testimone di una presa di posizione chiara e forte contro qualunque forma di violenza sulle donne, in ogni giorno dell’anno.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
settembredonnerosacampi salentina
i blog di affari
Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.