A- A+
PugliaItalia
La Cipolla Bianca di Margherita Prossimo il riconoscimento IGP

Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ha ricevuto l’istanza di riconoscimento, presentata dall’Associazione “Torre Pietra”, ai sensi del Reg. (EU) n. 1151/2012, nella categoria I.G.P. della denominazione “Cipolla Bianca di Margherita”.

Presso la Sala Consiliare del Comune di Margherita di Savoia, si è svolta la riunione di pubblica audizione  nel corso della quale  alla presenza di funzionari ministeriali, è stata data lettura della proposta di disciplinare di produzione della I.G.P. “Cipolla Bianca di Margherita” al fine di permettere al Ministero di verificare la rispondenza della disciplina proposta ai metodi leali e costanti previsti dal Reg. (UE) n. 1151/2012.

Alla manifestazione erano presenti per le istituzioni, l’assessore regionale all’agricoltura, il presidente della provincia BAT, i sindaci dei comuni di Margherita di Savoia, Zapponeta, l’assessore all’agricoltura di Manfredonia, il presidente del GAL dauno – ofantino e la Coldiretti con il suo direttore provinciale Giorgio Donnini. Centinaia i produttori presenti, diverse le imprese di trasformazione.

Gli interventi istituzionali e quello del presidente dell’Associazione Torre Pietra, prof. Castiglione, hanno sottolineato gli aspetti e le caratteristiche che rendono la "Cipolla Bianca di Margherita” unica e diversa: territorio di produzione, situato a sud del Gargano - sulla costa tra i comuni di Margherita di Savoia, Zapponeta e Manfredonia, dove il terreno è sabbioso e contribuisce alla bellezza e gustosità dei prodotti;  le tecniche di produzione rimaste invariate negli ultimi tre secoli; nonché la produzione del seme, che resta autoctona ed avviene in semenzai realizzati dai produttori agricoli; e ancora il lavoro manuale: dall’impianto del seme alla raccolta delle cipolle. 

De Castro cipolla
 

   

È una cipolla fresca, particolarmente tenera, croccante, succulenta e dolce (grazie al terreno sabbioso ed alla confinante Salina di Margherita), così come risulta da  un “panel test” condotto dal Dipartimento di scienze agrarie degli alimenti e dell’ambiente dell’Università di Foggia, che ha confrontato quattro tipologie di cipolle a luglio 2012.

L’approvazione del disciplinare di produzione nella seduta pubblica rappresenta un passo decisivo per arrivare in breve tempo al marchio IGP. L'auspicio dei produttori, ora, è quello della valorizzazione di un prodotto tipico locale, il cui prezzo non è ancora in linea con la sua qualità intrinseca e le potenzialità inespresse sui mercati.

(gelormini@affaritaliani.it)

La foto di Salvatore Lanotte - I gioielli originali di Talò Bijoux

Tags:
cipollamargherita di savoiabiancaigpministerotorre pietra
Loading...
i blog di affari
Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.