A- A+
PugliaItalia
minori multietnica3
 

 

BARI – Il Ministero delle Politiche Sociali ha scelto il capoluogo pugliese per la conferenza programmatica nazionale sui minori che si terrà a marzo 2014. La comunicazione è stata data durante il convegno svoltosi nell’ambito della manifestazione “Fantastica Adolescenza!” organizzata dalla cooperativa sociale “Progetto Città”, che prosegue a Bari con varie iniziative sino a domenica 24 novembre (programma su www.welfarebari.info e su Facebook a cooperativa.progettocittaonlus).

L’evento è rivolto ad educatori, istituzioni e realtà che operano sul territorio confrontandosi quotidianamente con ragazzi e ragazze, destinatari privilegiati delle attività, con l’obiettivo di dar loro voce, offrendo occasioni di sperimentazione dei propri diritti. "Per questo – spiega Andrea Mori, presidente della cooperativa – si è scelto di non centrare unicamente l’attenzione su problematiche e patologie di questa fascia di età, ma di approfondire anche gli interventi socio-educativi e socio-culturali ad essa rivolti".

Paolini Abbaticchio
 

Un territorio operoso, dunque, nel terzo settore, dove le professionalità e l’impegno sono stati premiati. Un premio ancora più sentito, visto che la notizia della conferenza è giunta proprio nella giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, riconosciuti dalla convenzione delle Nazioni Unite il 20 novembre del 1989.

Ad annunciarla è stato l’assessore al welfare del Comune di Bari, Ludovico Abbaticchio, che figura anche tra i promotori di “Fantastica Adolescenza!”, insieme al Garante regionale dei diritti dei minori, Rosy Paparella: "La decisione del governo – ha sottolineato l’assessore – ci riempie di orgoglio. È un grande riconoscimento e porta Bari ad essere punto di riferimento a livello europeo. Il lavoro della Regione Puglia e del suo capoluogo sul welfare – ha concluso – ha una progressione positiva e sta a noi, adesso, continuare a mantenerlo vivo e a renderlo sempre più forte, grazie ad un lavoro di squadra che è stato sempre composto da privato sociale e funzione pubblica".

Il Consiglio regionale della Puglia ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che impegna la Giunta regionale a dare piena attuazione ai principi della Convenzione Onu. Con l’ordine del giorno si è chiesto ‘che politiche e prassi regionali diano piena attuazione ai principi e che si sostengano programmi e progetti per proteggere e tutelare i minori a rischio nella Regione’.

Tags:
governobariminoriconferenza nazionale
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.