A- A+
PugliaItalia
#convochiamociperbari Riduzione degli sprechi

“Beni comuni e servizi sociali”. E’ stato questo il tema del terzo incontro pubblico tra Luigi Paccione, candidato sindaco del movimento di sinistra #convochiamociperbari e la cittadinanza.

Alla città è stata presentata la proposta di creare un Osservatorio permanente dei beni comuni: diritti di cittadinanza, politiche giovanili e sociali, riduzione sprechi e valorizzazione del patrimonio pubblico. Tra le priorità del movimento la redazione di un inventario dei suoli e degli immobili in proprietà del Comune, o in proprietà privata, ma in stato di abbandono, al fine di studiare la possibilità di un loro riutilizzo per scopi sociali (dal Decreto sindacale Comune di Napoli n. 314/2013).

PACCIONE, LUIGI 20 MARZO 2014 b
 

E nell’intento di promuovere il bene comune, la gestione virtuosa delle aziende municipalizzate, attraverso trasparenza nelle nomine dei manager per fare un esempio, sarà uno dei principi che guiderà la gestione politica di #convochiamociperbari.

Ai cittadini virtuosi saranno proposti incentivi economici. Decentramento e bilanci partecipativi saranno l’altro elemento distintivo del movimento. Riguardo alle imposte, è prevista l’introduzione di tasse di scopo destinate alla realizzazione di opere e servizi pubblici.

Tags:
paccionesprechi#convochiamociperbari
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.