A- A+
PugliaItalia
BucciSindacoBari – Sarà pure questione di metodo ma dal centrodestra, a Corato, non ci stanno. L’oggetto del contendere è l’acquisizione dei buoni servizio per l’infanzia previsti dai fondi europei a favore delle famiglie e ai quali poter accedere attraverso l’apposito bando regionale: dal Cantiere, il Movimento del neo Sindaco, si sono messi a disposizione di chiunque voglia presentare domanda ed hanno aperto le porte della sede in via Galilei. In compenso dall’opposizione hanno più di un dubbio sul modus dell’iniziativa tanto da gridare al rischio di “schedatura politica” dei dati raccolti.
 
A partire all’attacco è Franco Caputo, già competitor di Bucci alle Amministrative: “Sono state sottoscritte le convenzioni con le strutture iscritte al catalogo dell’offerta dei Servizi?”, chiede l’ex assessore all’Istruzione, dopo aver ricordato che era possibile inviare le richieste in questione già dal 15 gennaio scorso e che la comunicazione alla città era avvenuta a tempo debito attraverso manifesti e pubblicazioni sui siti istituzionali dei Comuni di Corato, Ruvo e Terlizzi. “E nel caso siano state sottoscritte come è stato possibile visto che le risorse necessarie ripartite nel 2013 dalla Regione Puglia non risultano iscritte né nel bilancio 2012, né tantomeno nel Bilancio 2013 che deve ancora essere predisposto e approvato? Quindi che senso ha far iscrivere la cittadinanza se poi i servizi non sono erogabili?”. La stroncatura è netta: “ennesima operazione spot” dell’Amministrazione, “atteggiamento ai limiti della liceità” e “serissimi interrogativi sulla gestione impropria dei dati sensibili della cittadinanza”. E il portavoce dell’opposizione non esita a parlare apertamente di “un modo di amministrare clientelare e a proprio uso e consumo”.
 
Dalla maggioranza, però, non hanno alcuna intenzione di capitolare e respingono al mittente qualsiasi lettura malevola dei fatti con un post dai social: “Ci sono dei soldi pubblici, si è riscontrato il non-utilizzo di queste risorse per mancata informazione e per la concreta difficoltà di redazione e inserimento delle domande online e un’associazione si propone di fornire un aiuto perché questi soldi non vadano persi, dov’è l’illiceità?”, mandano a dire, rilanciando con l’invito a tutte le forze politiche, le associazioni e tutti gli enti operanti sul territorio a farsi promotori di proposte analoghe nell’ottica dell’ottimizzazione delle finanze pubbliche. C’è da scommettere che, iscrizioni in Bilancio in primis, difficilmente basterà a placare la polemica.
 
(a.bucci1@libero.it)
Tags:
coratobuccisindacoperronecantierecaputofondiinfanziapuglia
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.