A- A+
PugliaItalia
Angelica e Med 1
 
Ha preso il via nel Teatro Comunale di Corato la rassegna curata dalla Compagnia del Sole e diretta da Marinella Anaclerio e Flavio Albanese. Un inizio già sold-out con il matinée per le scuole de «L’oro della commedia», di e con Flavio Albanese.

Si torna in scena con lo spettacolo più atteso fra quelli in cartellone: «Orlando pazzo per amore – Tragicommedia pop» della Compagnia del Sole. Lo spettacolo, liberamente ispirato a «L’Orlando Furioso» di Ariosto, ha debuttato già il 1° settembre scorso a Preveza (Grecia) con il titolo «Capitani Furiosi» ed è stato presentato, in prima nazionale, a Putignano durante il RI-GENERAZIONI Festival, inserito nel progetto Italia-Grecia «I-Make».

Quattro gli spettacoli inseriti in cartellone, da fine novembre a metà gennaio, con una chiara progettualità: rendere Corato un polo d’attrazione teatrale grazie alle potenzialità del territorio in termini di infrastrutture e utenza, fidelizzare lo spettatore, formare e attrarre il pubblico adulto e giovane con particolare attenzione al mondo della scuola.

La rassegna è organizzata con il patrocinio del Comune di Corato, in collaborazione con Primo Teatro, il sostegno del consorzio IMake, la partnership di Elaborazioni.org ed il supporto di Villa Carafa.
Flyer A5   01 fronte
 

Nato dall’adattamento del capolavoro ariostesco, arricchito di suggestioni da Shakespeare e De Filippo, «Orlando pazzo per amore – Tragicommedia pop» corre poetico e folle con i ritmi e le giocosità della commedia dell’arte. Undici attori in maschera per una miriade di personaggi, Paladini cristiani e saraceni, Servi, Capitani, Amorini e, naturalmente, «Angelica la bella» per amore della quale parte una ricerca che si dilegua tra i tanti fili del racconto e balza da un capo all’altro del mondo con agilità straordinaria. Il pubblico viene risucchiato in un vortice rocambolesco, partecipa alla magia, si perde nell’illusione  per poi ritrovarsi sorpreso e divertito come al termine di un viaggio surreale.  Il tutto intervallato da brani suonati da una curiosa band di Zanni che commentano in musica gli «amori e le audaci imprese» dei protagonisti tra un madrigale di Monteverdi e un brano dei Beatles, riproponendo il classico come un varietà, pop e sfacciato. 

Marinella Anaclerio e Flavio Albanese si presentano nella loro personalissima formula, alternando tradizione e contemporaneità tanto nella scrittura quanto nella regia, sempre evocativa, visionaria e contaminata.

Si prosegue il 16 dicembre alle 11.00 per le scuole e alle 21.00 per gli adulti, sarà la volta de «Il codice del Volo» sempre scritto, diretto e interpretato da Albanese che per ben due stagioni lo ha replicato sul palco del Piccolo di Milano. Albanese mette in scena i pensieri, i fallimenti e i segreti di Leonardo da Vinci durante la progettazione del suo più grande sogno: la macchina per volare.

Ultimo appuntamento il 19 gennaio 2014 alle 20.30 e il 20 gennaio alle 11.00 con «2ma non2», scritto e diretto dalla Anaclerio da uno studio sul pirandelliano «O di Uno o di Nessuno». Anche in questo caso uno spettacolo che mette insieme diversi target di pubblico. Una pièce brillante e piena di colpi di scena che scivola dalla commedia filosofica, al dramma, alla farsa, interrogando e interrogandosi sui legami con un sguardo delicato sull’universo femminile.

Come forma di supporto alla rassegna teatrale, e di vicinanza alla cultura del teatro, Villa Carafasperimenta due soluzioni di rilancio ideate da Elaborazioni.org: 75 biglietti omaggio «Villa Cafafa sposa il teatro» per giovani sposi del 2013-2014 e 200 coupon omaggio «invito a nozze» per altrettante giovani coppie presenti ai 4 spettacoli serali, da invitare per degustazioni per sposi.

Possibili anche le prenotazioni online per ORLANDO PAZZO PER AMORE:

il 29 novembre: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-orlando-pazzo-per-amore-regia-di-flavio-albanese-e-marinella-anaclerio-9439769605

-------------

ORLANDO PAZZO PER AMORE

Libero adattamento Scena: Marta Marrone/ Costumi: Marta Genovese/ Disegno Luci: Beppe Filipponio/ Movimenti di Scena: Alberto Bellandi/ Arrangiamenti Musicali: Roberto Re Davide

Francesco Casareale, Patrizia Labianca, Loris Leoci, Toni Marzolla, Dino Parrotta, Domenico Piscopo, Antonella Ruggero e Cristina Siciliano. Scena: Marta Marrone/ Costumi: Marta Genovese/ Disegno Luci: Beppe Filipponio/ Movimenti di Scena: Alberto Bellandi/ Arrangiamenti Musicali: Roberto Redavid.

Orlando è l’innamorato per eccellenza: quando ama il Re fa giuramento di non toccar donna  per esser solo “suo” nella difesa del regno e della cristianità. Quando s’innamora di Angelica si ripromette o lei o Morte e abbandona il re in difficoltà, per inseguirla. Quando la scopre innamorata di un altro impazzisce spogliandosi letteralmente oltre che dell’armatura e dei suoi panni, da se medesimo. Quale repertorio migliore per uno spettacolo di Commedia dell’Arte, dove le maschere condividono identica struttura meccanica e gusto per l’iperbole? Le sfumature  son date dalla meravigliosa lingua del poeta, capace di piegarsi e inventarsi continuamente soluzioni per restare nel canto. Un’orchestrina da Jazz Club, suonata da zanni accompagna intrigante le peripezie dei Paladini.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
stagioneteatroariostoorlandocorato
i blog di affari
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.