A- A+
PugliaItalia
D'Ambrosio Lettieri (FI) Il patto tradito

di Luigi d'Ambrosio Lettieri *

Oggi che il Patto del Nazareno è stato tradito dalla inaffidabilità di chi non ha mantenuto gli impegni assunti, constatare che avevamo ragione non ci fa certo esultare.

Arrivare all'elezione del Capo dello Stato, con le armi spuntate dall'approvazione di una legge elettorale capestro per FI, era un fatto inopportuno, attesa l'assoluta inaffidabilità dell'interlocutore che è lo stesso che autorizzò l'omicidio politico di Berlusconi.

Fitto Toti
 

Come pure è stato assolutamente sbagliato mantenere un atteggiamento politico di ambiguità nella opposizione all'azione deleteria di questo governo - a cominciare dalle riforme-pasticcio del Senato e della legge elettorale - che non era né adeguatamente forte né sufficientemente chiara.

Abbiamo sempre rivendicato la necessità di mantenere acceso il faro dei valori liberali e democratici in cui crediamo con lealtà e coerenza nel nostro percorso e nella nostra testimonianza. Merito e metodo usati da Renzi si sono rivelati deleteri.

Questo ci impone una seria riflessione che va fatta con il consueto senso di responsabilità con cui abbiamo sempre agito accogliendo e condividendo  i reiterati inviti  di Raffaele Fitto ad un sostanziale cambio di passo.

* capogruppo FI 12^ Comissione Senato.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
d'abrosio lettieripattoberlusconinazarenofittotraditorenzi
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.