A- A+
PugliaItalia
Lettieri
"Lo Stato ha dimostrato oggi di saper essere al fianco dei cittadini, delle istituzioni locali e delle forze dell’ordine e della magistratura. E sono convinto che, grazie a segnali forti come questo dato a Bari dal ministro Alfano, accompagnato dai vertici nazionali delle forze dell’ordine, all’antimafia investigativa corrisponderà la piena collaborazione di un’antimafia sociale e politica perché si arrivi a vincere non una battaglia, ma l’intera guerra".
 
"Siamo pienamente soddisfatti degli impegni presi e dalle misure immediate annunciate dal ministro dell’Interno nella direzione del rafforzamento degli organici di polizia e carabinieri cui va la nostra gratitudine e il nostro apprezzamento più totale. Bene anche il riferimento alle risorse del Fug, il Fondo unico per la Giustizia, di cui avevamo chiesto l’utilizzo per il capoluogo pugliese all’ex ministra Severino e che serviranno anche a rendere più agevole il lavoro degli inquirenti".
 
"Dal canto nostro continueremo a vigilare e a batterci perché si ponga fine alla vergogna del carcere di Bari, le cui condizioni di vivibilità sono uno schiaffo alla dignità dell’essere umano e ai principi costituzionali di correzione e rieducazione del detenuto, oltre che del delicato lavoro degli operatori penitenziari".
 
"Suppliremo alla negligenza del sindaco Emiliano e alla sua discutibile gestione politico-amministrativa delle vicende relative all’edilizia giudiziaria del capoluogo - costellata di incongruenze, zone d’ombra, contraddizioni e rinvii - consegnando al ministro Alfano il compito di fare chiarezza, nel tentativo di recuperare le risorse perdute per il nuovo carcere di Bari e di trovare, con la ministra Cancellieri e i vertici del Dap, soluzioni percorribili per il bene della nostra comunità”.
 
Lo dichiara Luigi d’Ambrosio Lettieri, coordinatore PdL Grande Città di Bari e capogruppo Commissione Sanità Palazzo Madama.
Tags:
alfanod'ambrosio lettieribarisicurezzafugprefettura
Loading...
i blog di affari
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.