A- A+
PugliaItalia
dAmbrosio Lettieri5
E' dura e sarcastica la nota diffusa da Luigi d'Ambrosio Lettieri, coordinatore PdL Grande Città di Bari, a proposito della nuova nomina in giunta, di Antonio Vasile di Federalberghi, fatta dal sindaco Emiliano: "Il lupo perde il pelo ma non il vizio: un'altra nota famiglia di imprenditori baresi fa ingresso nella giunta Emiliano. La dedizione del sindaco a curare gli interessi della nostra classe imprenditoriale è veramente commovente. I baresi ringrazino il sindaco che, con questa nomina, a pochi mesi dalla fine del mandato, farà il miracolo di risollevare le sorti di una città praticamente rasa al suolo nelle sue potenzialità turistiche e commerciali, da dieci anni di gestione politico-amministrativa costellata di opacità, conflitti di interesse e inopportune commistioni".
 
"Se non fosse che ci sarebbe da piangere per questo ennesimo atto di arrogante spavalderia - aggiunge il senatore - ci si dovrebbe sbellicare dalle risate a leggere le motivazioni della nomina. Chi pensa che sia portatrice d'acqua al mulino delìgli orticelli elettorali di Emiliano si sbaglia. No, serve a potenziare la vocazione attrattiva di Bari attraverso la destagionalizzazione dei flussi turistici. Uno scambio considerevole: una poltrona per milioni di turisti che, tempo sei mesi, accorreranno a frotte a Palazzo di Città  giusto in tempo per salutare Emiliano che passa il testimone. Una vergogna, un insulto all'intelligenza dei baresi".
Tags:
lupod'ambrosio lettierivasileemilianogiuntaimprenditore
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.