A- A+
PugliaItalia
Emergenza acqua a Bari Vecchia, l’8 marzo i lavori e nuovo bypass

Bari – Emergenza acqua in via di risoluzione nella città vecchia, confermano dall’Acquedotto pugliese. “Siamo costretti a centellinare l’acqua e ad alzarci in piena notte per fare il bucato o mettere da parte le scorte nelle uniche ore di disponibilità”, raccontavano i residenti ancora qualche settimana fa. Una condizione persistente da tempo e che a molti non aveva fatto dimenticare le buste da cinque litri distribuite e le autobotti in Piazza San Pietro, a cavallo del Capodanno di qualche anno fa. Tempo fino all’8 marzo e poi saranno completati i lavori per la sostituzione della cosiddetta “valvola Valeria”, mettendo fine alle soluzioni tampone apportate finora. E dall’Aqp sono impegnati per rendere sempre più indipendente la zona in fatto di approvvigionamento nell’arco dell’anno corrente.

Secondo le spiegazioni fornite dalla direzione del settore manutenzione, la valvola in questione - dalla quale partirebbe l’erogazione del quartiere murattiano - avrebbe funzionato con un meccanismo a tempo che, bloccandosi, causava i noti disservizi. Il correttivo immediato è stato, dunque, l’inibizione dello stesso, tenendo di fatti, la valvola sempre aperta. Espletata la gara, inoltre, basteranno tra le 24 e le 48 ore a partire dalla data annunciata e l’intero meccanismo verrà completamente rimpiazzato da uno di nuova generazione e legato ad apposito software senza i limiti citati. Un passaggio che prelude allo slegamento del borgo antico dalla rete condivisa con l’autorità portuale: “Bari Vecchia vive una condizione particolare per le sue specifiche caratteristiche, serve aumentare la pressione e costruire un secondo bypass”, spiegava Antonio Decaro in uno dei suoi sopralluoghi. Con il primo si era evitato che l’acqua percorresse l’intero murattiano, prima di arrivare all’ombra della Basilica. Il secondo, invece, i cui lavori si stimano per settembre o ottobre, servirà a condurre l’approvvigionamento direttamente da uno dei due serbatoi principali siti fuori città.

“Come presidente della circoscrizione non posso non essere soddisfatto del fatto che oggi si sia vicini alla soluzione, dopo anni di battaglie” - commenta con Affari Mario Ferorelli –  “Sono certo che Bari vecchia non dimenticherà questo 8 marzo. O almeno io non lo farò”.

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
bari vecchiaacquaemergenzalavoriacquedotto pugliese
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.