A- A+
PugliaItalia
Agrilevante13

Un’Agorà per il territorio dove confrontarsi, discutere, condividere obiettivi e soprattutto raggiungere traguardi. Questo vorrà essere Agrilevante 2013, l’esposizione Internazionale delle Macchine, Impianti e Tecnologie per la Filiera Agricola, in programma dal 17 al 20 ottobre prossimo in Fiera.

Con il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che si è fermato con gli espositori e con i bambini che nell’area delle Masserie Didattiche erano a lezione di api, l’assessore regionale all’agricoltura, Fabrizio Nardoni, il presidente di FederUnacoma, Massimo Goldoni e il direttore dell’Istituto Agronomico del Mediterraneo di Bari, Cosimo Lacirignola.

Ugo Patroni Griffi, presidente della Fiera del Levante, ne è convinto: in occasione di Agrilevante, la Fiera può essere contenitore e incubatore di innovazione. “In quest’ottica – ha detto – si inquadra il progetto di rilancio dell’agricoltura italiana, del Mezzogiorno e della Puglia in particolare, del quale la Fiera potrà essere protagonista importanteIl presidente della Fiera, infatti intende valorizzare all’estero l’ampio potenziale qualitativo delle produzioni agroalimentari italiane e pugliesi in particolare, sostenere la ricerca scientifica libera, multidisciplinare e universale e promuovere innovazione, produzione e competizione, quali necessità primarie per le imprese agricole".

Agrilevante, voluto anche da FederUnacomaSurl, la Federazione Nazionale delle Macchine Agricole darà la possibilità a 25 delegazioni ufficiali provenienti da più Paesi di incontrarsi e discutere sulle eccellenze del territorio.

goldoni

Il presidente, Massimo Goldoni, ha spiegato che rispetto a due anni fa, quando la situazione era pesantemente condizionata dagli effetti della Primavera Araba, dalle difficoltà politiche ed economiche di vari Paesi, lo scenario sembra meno critico e quindi più promettente, anche per quanto riguarda lo sviluppo degli scambi commerciali.

“Non sempre l’innovazione significa per forza fare cose nuove", ha sottolineato poi il presidente Vendola, "talvolta l’innovazione significa anche recuperare l’antico, quando l’antico profuma di cose buone”.

Molti i visitatori stranieri che saranno presenti in Fiera ad ottobre, ha spiegato Patroni Griffi, il quale ha anche sottolineato il successo di Agrimed, che è il padiglione più visitato ed apprezzato, grazie ai prodotti della nostra terra, sinonimo di qualità ed eccellenza.

Per l’assessore Nardoni, invece, fondamentale è la promozione dell’intera filiera agricola pugliese e la crescita di Agrilevante rappresenta un grande segnale per tutto il Mezzogiorno.

Tags:
fiera del levanteagrilevantevendolagoldoni
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.