A- A+
PugliaItalia
Foggia, crolla palazzina Morto un operaio
COMUNICATO COLOMBA MONGIELLO (PD) - "Il dolore e la commozione per quanto accaduto in via Ingino, e 10 anni fa in via delle Frasche, non ci può far perdere di vista l’emergenza irrisolta della fatiscenza edilizia nella vasta area che va da via Lucera a corso Giannone: case inagibili e affollate, strade impercorribili, abusivismo diffuso. Un coacervo di problemi complicatissimo da avviare a soluzione,come dimostrano i tentativi pur fatti negli ultimi 10 anni, anche per le inevitabili conseguenze sociali che avrebbe l’affermazione del rigoroso principio di legalità.
L’attuale Amministrazione comunale, con il supporto delle altre istituzioni, è chiamata ad agire per dare un senso ai censimenti fatti con rigore scientifico ed agli atti prodotti dagli organismi amministrativi e dalla struttura tecnica".
mongiello
 
 
"Sono decine i casi di abitazioni dichiarate inagibili eppure abitate,vendute e acquistate, ristrutturate, date in fitto. Forse lo era anche quella di via Ingino sotto le cui macerie ha perso la vita il povero Rosario Buonpensiero".
 
"Questa vasta periferia centrale deve essere bonificata e riqualificata, invece che abbandonata al degrado strutturale e sociale. Fenomeno, quest’ultimo, aggravato dalla progressiva diffusione del fitto di locali malsani e fatiscenti a cittadini stranieri poveri o incapaci di trovare sistemazioni più dignitose".
 
"Dolore e commozione di oggi avranno senso solo se saranno utili a promuovere sicurezza e qualità della vita per domani."

Foggia - Crollo di una palazzina, durante durante i lavori di ristrutturazione poco dopo le 14.00 di oggi pomeriggio nella centralissima Via Ingino nei pressi di Corso Matteotti.

crollo foggia1
 

A cedere i muri perimetrali, solaio incluso. Sul posto squadre dei Vigili del Fuorco, e delle Forze dell'Ordine.Seppelliti dalle macerie due operai.Secondo quanto registrato, pochi munuti fa uno dei due operatori è stato estratto privo di vita dal cumulo di detriti.

La vittima si chiama Rosario Buonpensiero di 54 anni originario del posto.

Estratto dalle macerie il disperso, collega della vittima. Ancora da accertare le condizioni del ferito.Al momento del fatto il proprietario dello stabile sembra non si sia reso reperibile, perché fuori sede. Intanto,l'immobile è stato posto sottosequestro.

Si attendono, nei prossimi giorni gli esiti dell'esame autoptico sulla vittima, ed i primi accertamenti tecnici sulle cause del crollo.

Il sindaco di Foggia, una città che negli ultimi giorni sembra letteralmente "bombardata" da episodi di cronaca nera ha dichiarato: «L’Amministrazione comunale e l’intera città di Foggia si stringono attorno alla famiglia di Rosario Buonpensiero. La sua morte assurda addolora profondamente e ci lascia senza parole. Proprio alla vigilia dell’anniversario del crollo di via delle Frasche la nostra comunità vive una nuova tragedia, ancora un nostro concittadino perde la vita sotto le macerie di un palazzo».

crollo foggia2
 

«Conoscevo personalmente Rosario Buonpensiero, al quale mi legava un rapporto di antica e salda amicizia. Alla sua famiglia va il mio abbraccio personale ed istituzionale" ha aggiunto il primo cittadino, che si è recato personalmente sul luogo della sciagura.

"Oggi per la nostra città è un giorno di dolore che come un drammatico filo rosso, sia pure in circostanze differenti, lega questa tragedia a quella che il 20 novembre 2004 provocò il crollo della palazzina in via delle Frasche, nel pieno cuore di un quartiere storico della nostra città, seminando di nuovo lutti e risvegliando i ricordi funesti del crollo di Viale Giotto", ricorda Landella, "Otto morti, due dei quali in tenera età, furono un nuovo, pesante e doloroso tributo da pagare al fato ma forse anche a situazioni abitative che non possono essere accettate nel terzo millennio".

Landella
 

"L’appuntamento di domani, quando deporremo una corona di fiori alla memoria di quelle vite spezzate, sarà dunque l’occasione per non dimenticare le vittime di quei drammatici eventi. L’Amministrazione comunale, lo scorso anno, in occasione dell’ultima commemorazione del tragico evento, promise maggior sollecitudine per adempiere agli impegni presi con le famiglie scampate all’esplosione e al crollo di via Delle Frasche. Il nostro impegno è dunque quello di accelerare al massimo i tempi per provare a risarcire almeno sotto il profilo materiale i superstiti di quella tragedia, per consentire loro di dedicarsi con spirito più sereno al ricordo dei propri cari".

Per ricordare la tragedia del crollo di via delle Frasche il sindaco di Foggia e i rappresentanti dell’Amministrazione comunale deporranno alle 11.30 una corona di fiori nel luogo in cui sorgeva la palazzina, mentre alle 12.00 lo faranno al Cimitero, dove riposano le vittime.

Intanto la conferenza dei capigruppo consiliari ha deciso di rinviare la seduta straordinaria del Consiglio comunale in programma e dedicato all’emergenza sicurezza. La notizia del crollo di via Ferrante Aporti, infatti, è arrivata a Palazzo di Città proprio mentre il presidente del Consiglio, Luigi Miranda, era in riunione con i presidenti dei gruppi consiliari.

C'è tensione in città e il video col consigliere di maggioranza Giuseppe Mainiero che chiama il Prefetto di Foggia, Luisa Latella, per sollecitare una maggiore presenza delle istituzioni in momenti difficili per la comunità cittadina, ne è testimonianza diretta. Il momento è alquanto delicato.

(inesmacchiarola1977@gmail.com)

 

Tags:
foggiapalazzinamortooperaio
i blog di affari
Green pass, così otteniamo diritti e libertà già garantiti dalla Costituzione
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.