A- A+
PugliaItalia
Forenza snobba l'inno Introna la allontana

di Antonio V. Gelormini

Vergogna! E' la parola più gridata e ripetuta dagli scranni del Consiglio Regionale alla fine dell'inno nazionale, che ne apre tutte le sedute, nei confronti dell'europarlamentare della lista Tsipras, Eleonora Forenza, rimasta seduta e insensibile alle sollecitazioni e agli imbarazzi percepibili in tutta l'aula.

Un dibattito sull'Unione Europea che vedeva il Consiglio Regionale ospitare gli eurodeputati pugliesi, anche se di fatto oltre la Forenza l'unico presente rimaneva Raffele Fitto (FI). Assenti per impegni istituzionali Elena Gentile (Pd), Barbara Matera (Fi) e Rosa D'Amato (M5S).

introna calre
 

L'imbarazzo del presidente, Onofrio Introna, è di un'evidenza a sua volta "imbarazzante", e tra le proteste dei consiglieri che non tendono a calmarsi invita con durezza Eleonora Forenza ad allontanarsi: "Il mio dovere di ospitalità finisce qui".

La deputata europea, approdata a Bruxelles grazie all'opzione di Barbara Spinelli per l'elezione nel collegio dell'Italia centrale, si è spostata tra il pubblico per seguire ugualmente il dibattito.

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
forenzaintronafittoconsiglio regionalepugliainno
i blog di affari
Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La CGIL è la stampella dei padroni
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.