A- A+
PugliaItalia
foto(26)

L’azione virtuosa della fede, della speranza e dell’amore che si fa carità, quale trama identitaria di un territorio di antiche tradizioni e di moderne ambizioni: i Monti Dauni. E’ stata questa la traccia segnata dall’intervento del sindaco di Troia, Edoardo Beccia, in occasione della premiazione della 3^ edizione del Concorso Oleario “Gocce d’Oro”.

La declinazione di una vocazione secolare, che trova riscontro non solo nei pilastri della produzione agricola locale: vino, olio e grano, ma penetra e attraversa fin nelle assonanze la variegata gamma di cultivar olearie, tipiche di questa suggestiva macro-area di Puglia: coratina, peranzana, garganica, ogliarola etc.

foto(28)

Il Concorso mira da un lato a valorizzare e promuovere le realtà produttive del settore: più meritevoli e più impegnate sul fronte della qualità e della tipicità autoctona, dall’altro a favorire una sensibilità diffusa, soprattutto tra le generazioni più giovani, alla coltura biologica ed alla cultura del mangiar sano e bene. Nel quadro di un’apprezzata “dieta mediterranea”, caposaldo del benessere in genere e della salvaguardia dei presidi della genuinità a chilometro zero.

Dalla giuria degustativa dei bambini a quella più tecnica guidata dal capo panel della Camera di Commercio di Foggia, Massimo Ragno; dai direttori della Coldiretti, Giorgio Donnini, e  della CIA, Filomena Casoli, all’ideatore del concorso, Alfonso Bortone e all’Associazione Culturale A.c.t.! Monti Dauni, l’esortazione corale è stata tesa alla salvaguardia di un patrimonio alimentare nazionale, oltre che locale, per il quale è auspicata una sinergia regionale in tema di valorizzazione e promozione ad ampio spettro.

Sulla sua difesa da contraffazioni, utilizzo improprio delle denominazioni, controllo e chiarezza sulla tracciabilità ed esigenza di protocolli di lavorazione, ha fatto perno l’intervento dell’on. Colomba Mongiello, che ha dato il nome alla cosiddetta “Legge salva-olio Made in Italy” e che dopo i travagli interposti dalle lobby di settore soprattutto esteri, comincia a raccogliere estimatori e riconoscimenti anche a livello europeo.

Oltre 30 le etichette di olio in concorso, a testimonianza di quel ventaglio largo che la Capitanata riesce a proporre ai palati e utilizzatori più esigenti, che ai premi speciali e a quello originale assegnato dai bambini, hanno visto vincitori nelle tre categorie di Fruttato leggero, medio ed intenso, rispettivamente: l’Azienda Agricola “Pia Gloria Serrilli” di S. Marco in Lamis, l’Azienda Agricola “Mio padre è un albero” di San Severo e la Società Agricola “Villa Uva” Srl di Lucera.

(gelormini@affaritaliani.it)

 

 

ELENCO VINCITORI “GOCCE D’ORO” 2013

Fruttato leggero:         1^ classificato: Az. Agricola “Pia Gloria Serrilli” – S. Marcon in Lamis

                                  2^         “           Oleificio Cericola Emilia “Peranzana” di Foggia

                                  2^         “           Az. Agricola Barbato Francesco di S. Agata di Puglia

                                  3^         “           Oleificio Grifa di Manfredonia

 

Fruttato medio            1^ classificato Az. Agricola “Mio padre è un albero” di San Severo

                                  2^         “           Az. Agricola “Mortellitto” di Ascoli Satriano

                                  3^         “           Oleificio Cericola Emilia “Coratina” di Foggia

 

foto(23)

 

Fruttato intenso          1^ classificato Soc. Agricola “Villa Uva” Srl di Lucera

                                  2^         “           Aprol Dop Basso Tavoliere di Foggia

                                  3^         “           Carolio Snc di Troia

 

Premi Speciali:           BIO      : Soc. Agricola “Villa Uva” di Lucera

                                 DOP    : Aprol dop Basso Tavoliere di Foggia

                                 AZIENDA: Az. Agricola “Mio padre è un albero” di San Severo

                                 SUB-APPENNINO: Barbato Francesco di S. Agata di Puglia

                                 ALKA: ex-equo Oleificio Cericola Emilia e Az. Agricola “Piano Raffaele”

 

                                 OLIO DEI BIMBI: Az. Agricola “Mio padre è un albero” di San Severo

Tags:
monti dauniactconcorsogocce d'orovincitorivirtù olio
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.