A- A+
PugliaItalia
I rigori di Di Paola, la volata di Decaro: ballottaggi al rush finale

Bari – Mimmo Di Paola aspetta i calci di rigore, Antonio Decaro la volata per l’ultimo chilometro. Da una parte la disaffezione acclarata del centrodestra verso il secondo turno, dall’altra il rischio che una vittoria data per scontata possa portare più gente nelle cabine delle spiagge che in quelle elettorali. Ancora poche ore e poi, che lo si voglia o no, il capoluogo pugliese avrà un nuovo primo cittadino e le Comunali 2014 andranno definitivamente in soffitta. Insieme a tele schermaglie, querele annunciate, gaffes e polemiche giudiziarie, che hanno chiuso ad anello la campagna. Allo stesso modo in cui si era aperta.

IN DIRETTA/ TUTTI I NUMERI DEL BALLOTTAGGIO/ L'endorsement di Civati, televeleni e quereleDesirèe non si apparenta/

Nessun apparentamento da parte di Cinque Stelle e Desirèe Digeronimo ma neppure Paccione e Magnisi, che avevano rosicchiato al primo turno i voti necessari a Decaro per chiudere la partita. Quindi posizioni invariate? Nel segreto dell’urna non è detto e il match è assai più complesso: nel backstage c’è Raffaele Fitto, che – se dovesse andar male - incasserebbe la terza sconfitta per Palazzo di Città, proprio mentre prova a far pesare i voti delle Europee nella battaglia nazionale contro il “cerchio magico” del partito. Ma ci sono anche i “fratelli coltelli” alfaniani di Massimo Cassano. E Michele Emiliano: “Non vedo l’ora di lasciare il tricolore ad Antonio ma se fosse stato possibile, confesso che mi sarei ricandidato, visto che ho trovato in questo ruolo la condizione che più mi appassiona”, aveva ammesso il Gladiatore due settimane fa. Per dissuaderlo, Di Paola ha sedici ore a disposizione e quattordici punti percentuali da recuperare.

L'INTERVISTA/ Di Paola: "Ultima chance per cambiare"Decaro: "No apparentamenti"“I baresi hanno scelto”/ Affluenza e polemiche.

Che sia il manager prestato alla politica o l’ex assessore alla sfida del grande passo, il prossimo Sindaco avrà i minuti contati, dal momento che entro fine agosto è annunciato il nuovo accordo di partenariato per la programmazione dei fondi strutturali e di investimento europei e bisognerà fare i conti con la gestione dell’intera area metropolitana. Oltre che con i Municipi, a partire da quello del mare, il cui presidente avrà i galloni virtuali di vero vice Sindaco della Giunta. Due settimane fa era finita con tre punti di scarto tra Micaela Paparella (csx) e Massimo Posca (cdx). Uno in meno di quelli che dividono il risultato di Massimo Spizzico (csx) da quello di Franco Ferrante (cdx), sul fronte San Paolo; centrosinistra in vantaggio anche nel Municipio 4 nel quinto, rispettivamente con Nicola Acquaviva e Giovanni Moretti avanti sui competitors De Giulio e De Matteo. Il resto, lo deciderà il pallottoliere.

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
ballottaggioballottaggiobaribarisindacoelezionidi paoladecaroemiliano
Loading...
i blog di affari
Laurea bruciando i tempi? Prima bisogna risvegliare la passione per la cultura
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Vaccini, benefici sempre superiori alle conseguenze: siamo così sicuri?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Separazione, divorzio e diritto di visita ai figli coi nuovi partner
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.