A- A+
PugliaItalia
Il nuovo MORAlismo

di Antonio V. Gelormini

Doveva arrivare a Trani presso la locale Comunità di don Mazzi e avremmo dovuto incontrarci per una chiacchierata sulla morale e sui costumi,  ma un imprevisto in Stazione Centrale a Milano ha mandato all’aria l’appuntamento. Affaritaliani.it – Puglia ha raggiunto Lele Mora dopo l’ennesima disavventura.

Provo a sintetizzare Ie diverse domande preparate, anche alla luce del borseggio appena subito a Milano: derubato del borsello, mentre andava a prendere il treno, e dei diecimila euro in contanti custoditi all'interno.

"I 10.000 euro stavo venendo a consegnarli a don Mazzi in una comunità della Puglia, precisamente a Trani. Ma con essi sono “volati” anche i documenti che mi consentono di viaggiare. Senza di quelli non posso muovermi da Milano. Adesso bisognerà rifarli".

Capisco che è duro entrare così, a bruciapelo, in argomento ma non abbiamo molto tempo. I comportamenti cambiano e cambia anche la morale: ci sono ancora valori che contano per Lele Mora? 

"Per me i valori di primaria importanza sono quelli di sempre, a cui sono stato educato in famiglia e per cui ho sempre vissuto. Mi sono divertito a costruirmi una bussola, per orientarmi con le lettere del mio nome e cognome.

LELE,  L = Legalità (rispettare le leggi per una convivenza organizzata e civile ), E = Essenzialità (vivere per le cose più importanti, famiglia, proprio lavoro e per chi è in difficoltà o meno fortunato), L = Libertà (poter pensare decidere ed agire secondo la buona volontà), E = Eroicità (agire per imprese con grande energia fermezza e coraggio, sempre in corsia di sorpasso).

MORA, M = Modernità (vivere nell'innovazione e nell'arte in tutte le forme umane), O = Onore ed Opere di Bene (la mia dignità e reputazione rimane sempre alta come mi testimoniano ogni giorno, con grande sentimento, centinaia di persone. Aiutare sempre ed in ogni modo chi è più sfortunato e disadattato), R = Rigenerazione (rinascita e nuove creazioni), A = Amore (auguro la felicità a tutti, amici  e ex amici, perché io non ho nemici)".

Il 20 ottobre 2014 anche per lei la sentenza di appello per il processo Ruby, Dopo quella per il Cavaliere, si riaccendono speranze?

"Per me il 20 ottobre 2014 sarà un giorno felice, nuovamente  diventerò nonno di un maschietto di nome Gabriele Libero Giusto. Guardo Avanti!"

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lele moradon mazziborseggiotranimilano
i blog di affari
Parte dal Webinar la difesa dei contribuenti
SERVONO EUROPROGETTISTI, BANDI NEL DIGITALE E PER PROGETTI ECOSOSTENIBILI
Boschiero Cinzia
Green Pass, le manifestazioni pacifiche possono far cedere il regime sanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.