A- A+
PugliaItalia
Il Salento si premia 'Attimo' , 11 min. d'eroismo
Salento protagonista, avanti e dietro la macchina da presa. E trionfa, per la particolarità dei contenuti trattati, all'Ecologico International Film Festival, la kermesse cinematografica svoltasi a Campi Salentina (LE) nell'ambito della ventesima edizione della “Città del Libro”, la rassegna internazionale degli autori e degli editori.
 
Ha conquistato la giuria della settima edizione del festival, che gli ha conferito il premio speciale, per le emozioni trasmesse e la maestria con cui le immagini e i suoni, insieme, hanno saputo fare abilmente, fino a scuotere gli animi dei più. Si chiama “Attimo” ed è il cortometraggio scritto e diretto dal salentino Roberto De Cruto, prodotto da Giulio Neglia per l’Associazione Culturale “Salenzia” di Lecce.
 
E' il racconto della vicenda dell'Appuntato Scelto Giuseppe Palombo, salentino di origini calabresi, strappato tragicamente alla vita il primo luglio di 10 anni fa a Carmiano, un paesino del nord Salento.
 
La giuria, presieduta da Fabio Zamarion, ha premiato “Attimo” e il suo regista per “aver narrato una vicenda realmente accaduta riuscendo, in 11 minuti, a suscitare emozioni e suggestioni che invogliano a vedere più volte il film, come accade con la voglia di imprimere nella propria mente la pagina di un libro ben scritto”.
IMG 0004
 
 
Girato tra Carmiano e Villa Baldassarri, rispettivamente teatro della vicenda e frazione di Guagnano (LE) dove il militare viveva con sua famiglia, il piccolo film racconta il triste epilogo della vita di Palombo, insignito della medaglia d'oro al valor civile alla memoria e di numerosi altri riconoscimenti di merito, a conferma del suo sacrificio estremo compiuto per gli altri.
 
Era la sera del primo luglio 2004 quando tre ragazzini, aggrediti violentemente e inspiegabilmente da un anziano in preda alla rabbia più audace, chiesero aiuto ad alcuni carabinieri che erano in servizio nella zona.
 
Tra loro vi era anche il militare salentino, all'epoca 38enne, che perse la vita nel tentativo di tranquillizzare l'uomo. Questi, infatti, lo ferì a morte con un fucile, separandolo definitivamente dalla moglie e dai figli di 10 e 12 anni. Uno dei tre ragazzini di 10 anni fa era proprio Roberto De Cruto, ideatore e autore del cortometraggio.
 
«Non è stato facile - ha detto - scrivere e mettere in scena quei momenti indelebilmente impressi nella mia memoria, per raccontare quell'attimo della vita divenuto momento imprescindibile di tutta la mia esistenza. Provo una grande emozione per questo riconoscimento, per essere stato in grado, insieme a tutti coloro che hanno collaborato al progetto, di unire l'agire professionale alle emozioni più profonde che l'animo umano è in grado di provare. E perché credo che adesso - ha aggiunto -  il messaggio racchiuso in 'Attimo' sia chiaro a tutti, ossia quello di ricordare per non dimenticare”. Il corto è disponibile sul sito www.attimo.onweb.it
 
“Il festival - spiegano gli organizzatori - intende promuovere, attraverso il cinema, una riflessione sulla società contemporanea, per stimolare un cambiamento attraverso la presa di coscienza individuale e la conseguente crescita culturale che ne può derivare”.  Promosso dalla Città di Campi Salentina, è organizzato da “Officinema” e dall'Associazione “Contemporary Art Addiction”, in collaborazione con “Fondazione Città del Libro” (www.ecologicofilmfestival.it)
 
Le altre opere vincitrici sono “Search” di Jamal Kamaran (Best Short Film), “Alle corde” di Andrea Simonetti (Best Italian Film), “Nella terra di mezzo” di Angelo Maci (Best Film on Folk Traditions) e “The Theft” (The most courageous film).
Tags:
salentoecologicofestivalfilmcortometraggioattimode cruto
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.